"Basta, da domani mi metto a dieta!"... quante volte abbiamo pronunciato la fatidica frase, magari dopo un periodo di gozzoviglie esagerate? Iniziando poi una fase di sacrificio estremo, cercando di contenere al massimo la quantità di calorie ingerita, mortificando ogni nostro desiderio di cibo pur di entrare in una, due o più, taglie in meno! Con le diete drastiche i risultati ci sono, eccome, e sono anche piuttosto veloci. Ma, puntualmente, le fatiche e le speranze dei mesi passati a dieta vengono vanificate non appena finiscono le restrizioni alimentari. Lasciandoci nello sconforto più totale (e costringendoci a rinunciare -di nuovo- a quei bellissimi jeans skinny)! 

Perché succede questo? 

Innanzitutto precisiamo che qualsiasi cambiamento importante nell'alimentazione deve essere discusso con un medico. Infatti, le conseguenze di ogni nostra variazione nella dieta non incidono solo sul peso indicato dalla bilancia, ma vanno a condizionare l'attività dell'ipotalamo, e di conseguenza del sistema nervoso. Questo "regolatore" delle funzioni di tutto l'organismo la pensa più o meno così: se il cibo è scarso (durante una dieta con poche calorie) bisogna consumare le riserve di grasso per svolgere le funzioni principali (ed è per questo che si dimagrisce), ma appena entra qualcosa in più (quando si termina la dieta e si ricomincia a mangiare normalmente) bisogna accumularlo per far fronte alla prossima "carestia"! 

Ed ecco che appena ritorniamo ad un'alimentazione regolareingrassiamo subito!


In poche parole: il metabolismo si è rallentato. Come possiamo fare, allora, per stimolarlo e velocizzare il consumo del grasso superfluo? Con l'attività fisica, unita ad una dieta bilanciata pensata ad hoc: la dieta GIFT!

Cos'è la dieta GIFT?

GIFT è l'acronimo di Gradualità, Individualità, Flessibilità e Tono. Questo significa che il dimagrimento è graduale (ma costante), basato sulle caratteristiche della persona, la dieta non è rigida (la scelta degli alimenti e degli orari dei pasti è molto ampia) e, soprattutto, aiuta a mantenere il corpo tonico e sodo

Finalmente una bella notizia per tutti quelli che sono stufi di contare calorie e pesare ogni porzione di cibo!

La dieta GIFT, infatti, agisce direttamente sull'ipotalamo, stimolando il metabolismo in modo naturale; così, la massa grassa viene consumata senza intaccare quella magra (i muscoli). 

Le regole di base sono:

  • ogni pasto comprende 1/3 di carboidrati complessi (pasta, riso, pane...), 1/3 di proteine (carne, pesce...) e 1/3 di fibre (verdura e frutta)
  • il pasto più sostanzioso è la colazione, quello più leggero la cena
  • i carboidrati vengono abbinati alle proteine (per facilitare una corretta assimilazione degli alimenti)
  • acqua, frutta e verdura (soprattutto cruda) in abbondanza!
  • attività fisica leggera ma costante
  • masticare lentamente, per indurre il senso di sazietà e facilitare una prima digestione del cibo
  • evitare le fritture, nel caso scegliere olio di oliva
  • ampia varietà di cibo da poter assumere, l'importante è che sia sano (evitare i fast food, dolcificare le bevande con il miele...)

Con questi semplici accorgimenti, alla portata di tutti, l'obiettivo di dimagrire viene raggiunto senza sforzi, con costanza e gradualità. E i piatti proposti sono squisiti!

Esempio di menù GIFT

Colazione abbondante (per comunicare all'ipotalamo che "non siamo in carestia" e quindi può attivare il consumo calorico!), comprendente frutta fresca, yogurt, frutta secca, pane (meglio se integrale) e miele..

A metà mattina un frutto di stagione

Pranzo con pasta (anche in questo caso, integrale è meglio!) condita con una salsa fresca al pomodoro e formaggio grattugiato, carne bianca alla piastra e contorno di verdure crude o cotte.

Spuntino di metà pomeriggio con frutta.

Cena leggera a base di pesce (spigola in padella, tonno alla piastra, ecc.) con contorno di verdure e una fetta di pane, ad esempio di segale (ottima fonte di fibre).

Sul sito ufficiale della dieta GIFT sono disponibili tante ricette semplici e facili da preparare, per variare l'alimentazione in modo sano (chi l'ha detto che la dieta deve essere noiosa?), rispettando i principi del metodo. 

E dire finalmente addio ai chili superflui... con il sorriso!