Recenti studi hanno dimostrato come i campi elettromagnetici degli alberi influiscano sui nostri. Ecco quindi che una semplice e piacevole passeggiata nel bosco diventa un'occasione speciale per rigenerare i nostri organi. Scopriamo come fare e quali piante sono più indicate per noi!

Fare una bella passeggiata nel bosco, magari in compagnia di qualche amico, è di per sé un'esperienza piacevole ed energizzante. Il verde degli alberi, il sole che filtra attraverso i rami, i suoni della natura, sono tutti elementi che ci portano in uno stato di quiete e serenità, lontani dallo stress cittadino e dal caos quotidiano.

Recenti studi sui campi elettromagnetici, però, hanno convalidato scientificamente che esiste un'interazione per così dire "invisibile" tra piante e uomo: rimanere per 5 - 10 minuti vicino ad un determinato albero aiuta alcuni determinati organi a rinvigorirsi e fortificarsi. In Giappone è diventata una consuetudine e in America, questa pratica, ha preso il nome di "Forest Bathing". In base quindi alle nostre carenze o ai nostri bisogni, esistono piante su cui è meglio soffermarsi maggiormente. Ecco quali:

1. BETULLA

Questa bella pianta dalla caratteristica corteccia bianca aiuta a drenare i liquidi in eccesso. Ottima per reni, vescica, fegato e cuore.


2. FAGGIO

Possente albero dal fusto liscio, che raggiunge anche i 50 metri di altezza,  aiuta ad attenuare le infiammazioni. E' utile per l'apparato respiratorio e quello cardio-vascolare. Riequilibra l'apparato riproduttivo. Ha inoltre una forte influenza sulla stima di se stessi e incentiva la crescita personale.


3. QUERCIA

Forse la più conosciuta delle piante per via delle sue ghiande e della sua ampia diffusione in Italia, è indicata per l'intestino, lo stomaco, l'apparato cardiovascolare e la cura delle infezioni.


4.  ABETE

Ha gli aghi attaccati singolarmente al ramo, mentre il pino, con cui è facile confonderlo, ha gli aghi a ciuffo. E' molto indicato per problemi alle ossa, per reumatismi e per far riassorbire in fretta contusioni ed ematomi. Indicato anche per problemi respiratori.


5. SALICE

Pianta facilmente riconoscibile per via dei suoi rami che ricadono verso il terreno e da cui prende l'aggettivo "piangente" aiuta a riequilibrare la pressione sanguigna, allevia dolori osteo-articolari ed è indicato per rafforzare vescica e reni.