C'è un piccolo disturbo che almeno una volta nella vita è capitato ad ognuno di noi, ed è la sensazione della palpebra che batte. Può accadere infatti di sentire una piccola contrazione sotto l'occhio, che può durare pochi secondi o anche un paio di minuti. Normalmente non è qualcosa di cui preoccuparsi, ma può essere il segnale di qualcosa che non va nel nostro organismo, o di una cattiva abitudine da cambiare. Ecco quali sono le cause più comuni del battito della palpebra.


Mancanza di sonno

Dormire poco o male può essere un motivo per cui poi durante il giorno sentiamo l'occhio che pulsa. Per avere un sonno ristoratore, basta adottare alcuni piccoli accorgimenti. Non usare dispositivi elettronici nelle due ore precedenti al sonno; non bere caffè nè alcolici, fare un pasto leggero almeno tre ore prima di andare a letto.

Stress

Manco a dirlo, lo stress è sicuramente tra le principali cause delle contrazioni involontarie del muscolo della palpebra. Le tensioni accumulate infatti trovano sfogo anche in questo modo. Diminuire i livelli di stress non è semplice, ma si potrebbe provare con tisane rilassanti, massaggi con olio e tecniche di respirazione. Un'ottima idea potrebbe anche essere quella di praticare yoga.

Occhi affaticati

Al giorno d'oggi la maggior parte dei lavori costringe a stare molte ore davanti allo schermo del computer, e questo finisce per affaticare la vista. Un piccolo accorgimento da adottare consiste nel distogliere lo sguardo dal pc almeno per 5 minuti ogni ora di lavoro. Inoltre può essere utile stare un po' all'aria aperta, alla luce naturale del sole.


Occhi secchi

La secchezza oculare è un'altra della cause delle pulsazioni all'occhio, e può derivare sia dalla lunga permanenza davanti allo schermo del pc, ma anche da altri fattori, come l'età avanzata, dallo stress, dall'insonnia, dall'uso delle lenti a contatto o di particolari medicine. Per lubrificare gli occhi si può usare un semplice rimedio casalingo, ovvero applicare delle bustine di the tiepide sulle palpebre. Questo calmerà il battito oculare.

Carenze alimentari

Infine, le contrazioni muscolari dell'occhio possono essere il segnale di una carenza di qualche sostanza utile all'organismo, principalmente di potassio, magnesio o calcio. Il potassio serve proprio a garantire il corretto funzionamento dei tessuti muscolari, mentre il magnesio regolarizza il battito cardiaco e mantiene stabili i livelli della pressione del sangue. Il calcio infine aiuta il sistema nervoso. A queste carenze si può ovviare attraverso l'alimentazione, mangiando cibi che contengano questi nutrienti, o assumendo degli integratori specifici.

Quando preoccuparsi

Come si diceva, il battito alla palpebra dell'occhio è un sintomo molto comune e non preoccupante. Ci sono alcuni casi in cui però è bene rivolgersi ad un medico: se il battito è prolungato e dura anche per giorni, e se si associa ad altri sintomi come lacrimazione, rossore degli occhi, palpebra cascante o che si chiude ad ogni pulsazione.