Dieta: chi almeno, una volta nella vita, non si è confrontato con limitazioni e grammature alimentari per perdere qualche chiletto di troppo. In questi giorni di festa, quando le abbuffate sono ad ogni angolo e dire di no è veramente difficile, badare alle calorie e a ciò che mettiamo nel piatto è pressoché impossibile. Innumerevoli sono le diete o i piani alimentari studiati ad nei minimi particolari che tendono a personalizzare, quanto più possibile,i regimi alimentari, tuttavia a lungo termine i risultati non sono molto soddisfacenti.

La soluzione sembra però essere giunta, è in arrivo quella che viene definita la dieta del futuro, dove il DNA ne detterà le regole, e che promette di essere personalizzata con una precisione scientifica. Questa novità è stata pubblicata sulla rivista Obesity dove la dottoressa Molly Bray, genetista dell’università del Texas a Austina e capo della ricerca, ha dichiarato che “Entro cinque anni si inizierà a utilizzare i dati genetici per sviluppare programmi personalizzati per perdere peso“.

In sostanza la ricerca si basa sulla combinazione della mappa del DNA con le informazioni relative allo stile di vita ed ai fattori ambientali, a tale combinazione si applica un algoritmo. Il risultato è una dieta studiata ad hoc e precisa.  Da tempo è noto che l’indice di massa corporea dipende per il 50% da predisposizioni genetiche, mentre il restante da fattori ambientali e attività fisica.Ora la conoscenza  della mappa del DNA  è molto più approfondita, si conoscono le correlazioni tra geni ed aumento di peso, si conoscono i processi che conducono alla formazione delle cellule di grasso e quelli che influenzano il metabolismo portando a stati di obesità.

In questo modo ora è possibile andare ad intervenire in una sezione fino a qualche anno fa poco conosciuta con l’aspettativa di poter intervenire e creare una dieta scrupolosa e che soprattutto sia duratura nel tempo, come la stessa dottoressa Bray afferma “Siamo abbastanza bravi ad aiutare le persone a perdere peso nel breve termine. Ma le statistiche sulla perdita di peso a lungo termine sono piuttosto tristi”. Ora con la dieta del futuro, i chili di troppo avranno finalmente i minuti contati.