Molte sono le diete che ci vengono proposte, ma solo alcune funzionano veramente! 

Pur essendo accomunate da un unico obiettivo, quello cioè di perdere peso, le diete non sono tutte uguali, e non sempre sono adatte al proprio metabolismo e al proprio stile di vita.  C'è chi impiega mesi a trovare il regime alimentare più idoneo e chi addirittura dopo anni, poiché ognuna agisce su un tipo di metabolismo e su determinate abitudini alimentari.  

Non esistono alimenti da eliminare dalla dieta, bisogna solamente saperli gestire. Come? Controllando la quantità e la frequenza con le quali si assumono!  

La dieta Mediterranea

Tra le tante diete, quella che più riscontra pareri positivi è la nostra Dieta Mediterranea!  Noi che siamo italiani dovremmo conoscerne a fondo i segreti, ma in realtà siamo quelli che più facciamo fatica a rispettarla. Perfetta per chi adora la tradizione culinaria italiana che sposa frutta e verdura con legumi, pesce, olio e pasta, coprendo una percentuale di nutrienti pari al 55% di carboidrati, 15-20% di proteine e 25-30% di grassi, possibilmente insaturi (olio da preferire al burro).   

La dieta Iperproteica (Atkins)

Esiste poi la famosa la dieta Iperproteica (Atkins) che si divide in due fasi: nella prima si mangia senza limiti carne, molluschi e crostacei, oltre che salumi, rinunciando completamente ai carboidrati ed alla verdure. Nella seconda fase si reintroducono lentamente verdure e carboidrati.  

La dieta a zona

La dieta più seguita dalle star, la Dieta a zona, prevede una drastica riduzione del consumo di carboidrati ed un bilanciamento corretto tra proteine carboidrati e grassi, che permette di ridurre l'indice glicemico e così di dimagrire più in fretta in una determinata zona del corpo.  

La cronodieta

La Cronodieta,si basa sul principio che l'organismo debba consumare i carboidrati solo nella prima parte della giornata (pane, pasta e legumi a colazione, riso a pranzo) mentre alla sera è preferibile il consumo di proteine come carne, uova, pesce e latticini. Al pomeriggio preferire la frutta ed i cibi integrali. 

La dieta proteica (Dunkan)

La dieta Dunkan famosa in tutto il mondo per il suo altissimo apporto proteico, si compone di 4 fasi, una prima di esclusiva alimentazione a base di carne, la seconda aggiungendo verdure, la terza ritornando alla normalità, e la quarta di mantenimento, consiste nel ripetere la prima fare almeno una volta alla settimana. Milioni di persone hanno perso peso con questa dieta ma c'è da dire che la forte presenza di uova e carne ne pregiudicano la salubrità, in quanto stimolano un aumento eccessivo di colesterolo nel sangue.  

Quale dieta scegliere? Accetta il consiglio del medico nutrizionista!

Ci sono moltissime altre diete come quella del minestrone per 7 giorni, del biscotto, delle fasi lunari che obbligano a mangiare per un giorno solamente cibi liquidi, ma in realtà quella più indicata è sempre stabilita dal medico nutrizionista (da non confondere con il biologo nutrizionista, che non è un laureato in medicina e non ha le conoscenze generali del corpo umano per poter assegnarvi una dieta,  ma solo quelle per controllarvi le analisi del sangue, quindi facciamo attenzione!). 

In generale vale il principio comune che una dieta mediterranea basata su un controllo non ossessivo degli alimenti, unita ad una corretta attività fisica, possa essere sufficiente per smaltire quei 4-5 chili senza rischi eccessivi per la salute.