Sappiamo fin dai tempi delle scuole elementari, che il tipico colore verde delle piante è dovuto alla presenza di un pigmento chiamato clorofilla.

La  funzione che esplica è quella di assicurare il nutrimento necessario alla sopravvivenza della pianta, in modo simile a quella che svolge il nostro sangue. La clorofilla, infatti ha una struttura chimica quasi identica a quella dell'emoglobina, dove al posto di un atomo di ferro racchiude un atomo di magnesio.

Ogni volta che mangiamo verdure a foglia larga assumiamo quindi un certo quantitativo di clorofilla utilissima per il nostro benessere, grazie alle tante azioni che svolge.

Essendo una sostanza liposolubile è consigliabile condire le verdure con olio affinché sia maggiormente assimilabile, tuttavia è possibile integrarla nell'alimentazione sottoforma di centrifugati, o integratori specifici.


Copyright: lola1960/shutterstock

Vediamo insieme gli effetti benefici della clorofilla

Accelera i processi di guarigione

Studi scientifici hanno dimostrato già nel 1950 come la clorofilla sia in grado di ridurre i tempi di guarigione, accelerandone il processo fisiologico.

La clorofilla usata in forma spray sulle ferite, come evidenziato da un recente studio, ne facilita la cicatrizzazione.

Riduce il cattivo odore delle feci, dell'alito e del sudore

Loading...

Che le verdure agissero sulla motilità intestinale, prevenendo la stipsi, è noto a tutti, ma che la presenza della clorofilla agisse positivamente anche sull'odore delle feci forse ci era sfuggito. E non solo sulle feci, ma anche su quello dell'alito e del sudore.

Perdita di peso e riduzione del senso di fame

Da uno studio effettuato nel 2013 è emerso che l'assunzione di clorofilla contribuisce alla riduzione dell'appetito, pertanto il suo consumo potrebbe essere considerato un valido aiuto per la perdita di peso.

Antiossidante

La clorofilla protegge notevolmente le cellule dell'organismo dall'effetto ossidativo dei radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento.


Copyright: Lightspring/shutterstock

Anemia e debolezza

La clorofilla contenuta nelle verdure a foglia larga, stimola la produzione dei globuli rossi. Lo scambio tra ferro e magnesio, permette all'organismo l'assorbimento della quantità di  ferro necessaria alla formazione dell'emoglobina. Infatti nella maggiorparte dei casi l'anemia non è dovuta ad una carenza di ferro ma ad una insufficiente assimilazione da parte dell'organismo, che migliora notevolmente con l'assunzione della clorofilla.

Candida albicans

Le infezioni da Candida rappresentano un disturbo molto fastidioso per chi ne è affetto. La candida può manifestarsi con sintomi diversi, che vanno dal senso di spossatezza, alla stanchezza, ai problemi digestivi solo per elencarne alcuni. Da una ricerca è emerso che un trattamento a base di soluzioni di clorofilla arresta il processo di proliferazione della Candida Albicans. 

Allevia i fenomeni di infiammazione locale, gonfiori e arrossamento

Fin dai tempi antichi le foglie delle verdure venivano usate dalla medicina tradizionale per il trattamento delle infezioni e degli stati infiammatori. Questa pratica, è stata recentemente sperimentata e dimostrata l'azione che la clorofilla esercita nella riduzione del gonfiore e dell'arrossamento locale.