La Psoriasi è in sostanza una dermatite cronica, che colpisce indifferentemente uomini e donne appartenenti a qualsiasi fascia d'età. Si manifesta maggiormente in età adulta e in media il primo episodio esordisce tra i 15 e i 25 anni.

In base a diverse ricerche, è possibile affermare che la psoriasi sia una patologia di natura autoimmune, dove l'aumento della produzione degli anticorpi, in particolare dei linfociti T, determina a livello epidermico (ma non solo) un fenomeno infiammatorio. 

La riproduzione eccessiva e anomala delle cellule della pelle si evidenzia in particolari zone del corpo, formando delle chiazze ispessite e arrossate, coperte da squame di colore grigio, che spesso causano prurito e dolore.

Le zone più comunemente interessate dalla psoriasi sono i gomiti, le ginocchia, la parte bassa della schiena, il viso, il palmo delle mani, la pianta dei piedi e il cuoio capelluto. Può tuttavia colpire anche le unghie di mani e piedi, la cavità orale, e la zona genitale.


Copyright: DJTaylor/shutterstock

La psoriasi non è una malattia infettiva, pertanto non è trasmissibile e statisticamente in un terzo delle persone affette è di origine ereditaria.

Le manifestazioni cutanee possono essere cicliche, ossia in particolari condizioni sono maggiormente evidenti mentre in altre meno, e molti sono i fattori che ne possono peggiorare l'andamento, ad esempio le condizioni climatiche, lo stress, l'assunzione di alcune famiglie di farmaci (betabloccanti e antidepressivi a base di litio), la secchezza della pelle o le infezioni.

La terapia tradizionale della psoriasi si avvale di farmaci sia per via sistemica, che per uso topico, da applicare cioè direttamente sulla pelle, e sono per lo più a base di cortisone, vitamina D3 e Vitamina A. Tuttavia non è facile da parte degli specialisti, riuscire ad individuare rapidamente la terapia più efficace e specifica per ogni singolo caso.


Copyright: Lipowski Milan/shutterstock

È possibile però ricorrere all'utilizzo di alcuni rimedi naturali, che in concomitanza con la terapia tradizionale, possono alleviare i fastidi legati alla psoriasi come il prurito, la secchezza, o l'arrossamento.

Loading...

Trattamento con Cloruro di Sodio (sale da cucina)

Le proprietà antisettiche del cloruro di sodio, evidenziate da un medico francese per la prevenzione delle infezioni, secondarie a lesioni cutanee, rende questo ingrediente un valido alleato nel trattamento topico della psoriasi.

Basta versarne una manciata nell'acqua della vasca, e dopo 3 settimane di trattamento le condizioni della pelle appariranno migliorate.

Burro di Karité

Il burro di Karité è un prodotto che deriva dai frutti di una pianta che cresce nelle zone centrali e meridionali dell'Africa, la Shea.

Basta applicarlo sulla zona interessata dalla psoriasi per avvertire un sollievo immediato dal dolore.


Copyright: images72/shutterstock

Buccia di banana

La buccia di banana, ricca di sali minerali e vitamine - come precedentemente descritto in questo articolo che ti invito a leggere - offre sorprendenti benefici alla pelle, tanto che in molti, strofinandola sulle zone interessate dalla psoriasi, ne hanno tratto sollievo dal fastidioso prurito. Inoltre, la buccia di banana, favorisce l'idratazione della pelle promuovendone la guarigione.

Olio di Argan

Ricco di vitamina E, questa qualità di olio è un potente antiossidante, e può essere usato con buoni risultati, per il trattamento locale della psoriasi.

Sapone di Aleppo

Questo tipo di sapone è un prodotto cosmetico totalmente naturale ed è costituito esclusivamente da olio di oliva e olio di alloro, senza l'aggiunta di nessun tipo di additivi.

In commercio è possibile trovarlo nelle parafarmacie o nelle erboristerie, sia in forma solida che in forma liquida.


Copyright: Mallmo/shutterstock

Il sapone di Aleppo, svolge molte azioni per il trattamento e la cura della pelle, da quella antisettica a quella antinfiammatoria, e la sua composizione lo rende particolarmente adatto alle pelli più delicate. 

Possiede inoltre proprietà lenitive, antiossidanti e detergenti, per questo ne viene consigliato l'uso anche per il trattamento della psoriasi.

Olio di Cumino Nero

Ancora poco conosciuto e sfruttato per le sue molteplici virtù, l'olio di Cumino nero il cui nome originario è 'Nigel', offre un valido aiuto per il trattamento delle infezioni e le infiammazioni cutanee, tra le quali la psoriasi.


Copyright: spline_x/shutterstock

Aloe Vera

Fin dall'antichità, il gel estratto da questa pianta, veniva utilizzato per il trattamento locale e sistemico di moltissime malattie. 

Le sostanze in esso contenute tra le tante azioni che svolgono, favoriscono la rigenerazione cellulare, ragion per cui il suo utilizzo è particolarmente indicato per curare e ridurre i sintomi causati dalla psoriasi.