Precisamente, si ha disidratazione quando quando il bilancio tra liquidi espulsi e ritenuti  è negativo e questa patologia può essere pericolosa per il corpo perché significa che non ha abbastanza acqua per svolgere le sue normali funzioni.

In un corpo disidratato il meccanismo della  sudorazione  viene bloccato, in modo da risparmiare la poca acqua rimasta nell'organismo. Inoltre, nei casi più gravi, può provocare delirio o incoscienza, il cuore si può affaticare o può venire la febbre.

Come è possibile riconoscere un corpo disidratato? I sintomi di una lieve disidratazione sono:

  • Bocca secca, appiccicosa

  • Sonnolenza, stanchezza, mancanza di forze

  • Sete

  • Diminuzione della produzione di urina

  • Nei bambini diminuzione delle lacrime durante il pianto

  • Pelle secca

  • Mal di testa

  • Costipazione

  • Vertigini o capogiri

  • Ansia o palpitazioni

  • Crampi muscolari

Più che la sete, un buon indicatore per capire se si è disidratati è il colore delle urine : se l'urina è trasparente o chiara significa che si è ben idratati, mentre un colore giallo scuro o color ambra di solito segnala una disidratazione. 

I bambini , gli anziani e gli sportivi sono particolarmente a rischio disidratazione. Si consiglia quindi di bere bevande energetiche per sportivi o soluzioni saline (con potassio, sodio, glucosio o amido) in modo da reintegrare i sali minerali perduti. Per i bambini sono disponibili apposite preparazioni reidratanti in farmacia.