Le malattie cardiovascolari , con 4 milioni di vittime all'anno, sono la causa principale di morte in Europa. Esse sono correlate con l' ipercolesterolemia , ovvero un livello di colesterolo troppo alto. Se fino a qualche giorno fa il limite massimo era fissato a 200 mg/dL, ora è stato dimezzato. 


Cosa significa questa importante novità ? Vediamolo insieme.

Innanzitutto bisogna specificare che il colesterolo non è tutto uguale. Ne abbiamo infatti due tipi:
- LDL , definito cattivo, poiché si deposita sulle pareti delle arterie andando a costituire un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari;
- HDL , il colesterolo buono, perché elimina il precedente dai vasi, proteggendoli.

Quando il colesterolo cattivo aumenta eccessivamente si parla di ipercolesterolemia, ed il livello ematico che non va superato era fissato a 200 mg/dL



Il congresso della Società Europea di Cardiologia , in questi giorni, ha stabilito nuovi parametri, dimezzando questo valore, che ora è fissato a 100 mg/dL .
Non è però l'unica novità. Infatti, fino ad oggi, i valori di riferimento variavano in base allo stato di salute del soggetto e valutavano anche la familiarità per la patologia. Da oggi queste distinzioni non esistono più. I livelli devono oscillare tra i 70 ed i 100 mg/dL anche per i soggetti non considerati a rischio.

Come abbassare il colesterolo?

Nonostante siano cambiati i parametri, quelli che rimangono invariati sono i consigli degli esperti su come mantenere un livello di colesterolo accettabile. 

Quali sono dunque, le indicazioni da seguire?

Alimentazione equilibrata , stile di vita sano, abbandono del fumo di sigaretta, attività fisica regolare, controllo del peso e svolgimento di esami periodici di controllo.
Per i casi più critici i medici hanno confermato la validità delle statine , (sivastin, torvast, liponorm, zocor ecc. per capirci) mentre per i pazienti che presentano casi di ipercolesterolemia familiare c'è un nuovo fronte nelle cure: gli anticorpi anti-PCSK9.


In coda a tutto questo mi preme dire che, a prescindere da nuovi parametri e cure, la prima cosa da ricordare è, come sempre, la prevenzione .


Se il mio articolo ti è stato utile, condividilo con i tuoi amici per renderli consapevoli dell'importanza di mantenere i livelli di colesterolo nella norma.