Chi ha sofferto almeno una volta di male alla cervicale sa bene come questo tipo di dolore sia difficile da sconfiggere. Quello che forse non tutti sanno è che ci sono diverse cause che possono provocarlo ed alcune di queste rientrano sicuramente tra le abitudini di tutti i giorni.

Le abitudini scorrette che provocano il dolore alla cervicale

Se mettiamo da parte problemi strutturali o lesioni cervicali per i quali è necessario un accurato controllo medico, i dolori alla cervicale possono dipendere in gran parte da alcune azioni sbagliate .

Eccone alcune:

  • Bere poca acqua. Sembrerà strano ma una scarsa idratazione porta a delle contratture muscolari. Queste si verificano soprattutto nella parte alta della schiena e, quindi, al livello delle vertebre cervicali. Per aiutarvi basterà bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno

  • Computer e smartphone . L'essere umano non è nato per stare seduto per molte ore, specie se davanti allo schermo di un computer, a quello della tv o quello del telefonino. Spesso, in questi momenti, si assumono delle posture totalmente sbagliate e che gravano proprio sui muscoli del collo. Per evitare ciò o per diminuire i danni, l'ideale è alzarsi ogni 30 minuti circa e fare spesso degli esercizi di stretching

  • Troppo lavoro. Lo stress non è affatto amico della nostra salute e tanto meno dei muscoli. Chi è ansioso o si sente sotto pressione tende, inavvertitamente, a contrarsi irrigidendo varie parti del corpo tra cui il collo. Qualche seduta di meditazione o degli esercizi di yoga possono tornare utili per ripristinare un po' il controllo della propria postura. Anche respirare correttamente, specie durante un momento di forte stress, può fare la differenza. Chi lo desidera, inoltre, potrebbe approcciarsi ai fiori di Bach. Elm, Olive e Centaury sono particolarmente utili sia da bere (fate attenzione perché contengono una minima parte di alcool) o da massaggiare.

Se hai trovato utili questi suggerimenti condividili con i tuoi amici