Praticamente ognuno di noi, quando per via del caldo lasciamo scoperte abbondanti porzioni di pelle, si trova il corpo ricoperto di punture di insetti . Il più delle volte non è necessario intervenire perchédopo un po’ di tempo scompaiono da sole; in altri casi invece è opportuno trattare il morso per evitare infezioni o reazioni più gravi .

Naturalmente però è necessario prima comprendere quale insetto ci ha morso , per capire se è il caso di preoccuparsi o meno, e soprattutto come è più opportuno comportarsi. Ma come fare? Le punture d’insetto sembrano apparentemente tutte uguali!

Invece non lo sono, e noi ti spiegheremo come puoi distinguere le punture dei sei insetti più comuni da trovare nei luoghi che frequentiamo. Continua a leggere e poi saprai come difenderti!

Come riconoscere le punture d’insetto

Le zanzare

Il morso dell’odiatissima  zanzara è forse il più facile da riconoscere ed anche il più frequente soprattutto in Estate, quando abbiamo braccia e gambe scoperte. Per evitare che ci pungano possiamo ricorrere ad alcuni repellenti naturali  o avvalersi di rimedi casalinghi per ridurre il prurito e la lieve infiammazione che i pizzichi di zanzara causano sulla pelle.

pizzico di zanzara Fonte: trucsetbricolages.com share

 Si tratta di un rigonfiamento della pelle che dà un terribile prurito. Se si ha l’accortezza di resistere e di non grattarsi, di solito scompare da solo dopo poco tempo. Tecnicamente questo rigonfiamento si chiama ponfo . Bisogna trattarlo con pomate idonee solo se persiste e diventa rosso: a volte le zanzare possono inoculare dei virus, quindi in questo caso è opportuno anche rivolgersi ad un medico.

Le pulci

Potremmo pensare che nelle nostre pulitissime case le pulci non possano nemmeno esistere, eppure può capitare, specie se si possiede un animale domestico

morsi di pulci Fonte: trucsetbricolages.com share

. Le pulci infatti passano dall’animale all’uomo e infestano gli ambienti, se ti pungono vedrai comparire sulla pelle dei piccoli rigonfiamenti, come dei puntini ; dopo un po’ diventeranno più grandi e di colore bianco. Questi morsi prudono un po’ ma sono innocui. Attenzione però a disinfestare l’ambiente e a cercare di capire da dove provengono.

Le api

La  puntura dell’ape  di solito si individua con facilità perché l’insetto ti continua a ronzare intorno anche dopo che ti ha punto. La zona colpita si gonfia, si arrossa e si forma un’ edema al cui centro si trova un puntino bianco 

puntura di ape Fonte: trucsetbricolages.com share

Lì si trova il pungiglione , che devi subito rimuovere, e poi devi applicare sulla pelle una crema al cortisone . Proverai un dolore intenso al momento in cui il pungiglione penetra, ma poi passa tutto rapidamente. 

Se invece avverti altri sintomi come il vomito o difficoltà respiratorie, corri da un medico perché potresti, nel peggiore dei casi, andare incontro ad uno shock anafilattico.

La zecca

Attenzione al  morso della zecca, è molto pericoloso ! Questo animaletto si attacca alla cute degli animali ma anche degli esseri umani; rimane lì per 24 ore poi si stacca.

puntura di zecca trucsetbricolages.fw.cdnpull.com share

 Può trasmettere una grave patologia batterica chiamata “malattia di Lyme” che può causare danni al sistema nervoso. La zecca è ben visibile sulla cute, perciò se vai a fare una passeggiata in un bosco fatti esaminare da qualcuno nei punti che non raggiungi da solo. 

Se trovi sul corpo una zona rossa con un’aureola intorno pure di colore rosso, ma con una striscia bianca in mezzo, vuol dire che ti ha morso una zecca : vai subito al pronto soccorso per seguire la giusta profilassi.

Le formiche

Non tutte le formiche pungono , ma alcune sì e sono anche molto dolorose!

morso di formica Fonte: trucsetbricolages.com share

La puntura è simile a quella inflitta dalle pulci, e puoi curarla con una crema al cortisone se ti dà dolore; altrimenti scompare da sola dopo un po’.

Le cimici

Le punture delle cimici che  si annidano nel letto  sono le più difficili da riconoscere perché sono molto lievi, ma spesso si infiammano perché il soggetto si gratta e quindi insorgono delle  reazioni allergiche

punture di cimice Fonte: trucsetbricolages.com share

Se si subiscono tanti morsi e si ha una grave infiammazione è bene consultare un medico; soprattutto bisogna avere cura di pulire e disinfettare il materasso e la biancheria da letto.

Ora sei in grado di curare al meglio le punture degli insetti che decideranno di darti un morso: non devi più temerli!