Da bambine ci hanno insegnato ad avere cura della nostra persona e in particolare a prestare attenzione all’ igiene intima .

Nonostante non ci fossero in commercio la varietà di prodotti specifici che ci sono oggi, le regole basilari le abbiamo apprese tutte e cerchiamo di impartirle anche ai nostri figli al fine di evitare infezioni più o meno importanti che possono colpire gli organi genitali.

Tuttavia, essendo un argomento delicato, non sempre è facile affrontarlo in piena consapevolezza, e noi stesse a volte commettiamo alcuni errori, potenzialmente rischiosi per la nostra salute.

Le abitudini che più frequentemente molte donne commettono e che andrebbero evitate in tal senso sono 7, vediamole nel dettaglio:

Pantaloni attillati

La zona genitale è particolarmente delicata in quanto è rivestita di mucosa. Se viene sottoposta ad uno sfregamento ripetuto da parte ad esempio di un Jeans troppo stretto, può irritarsi e lesionarsi perdendo la sua funzione protettiva e creando un’ambiente favorevole alla proliferazione batterica. 

Sapone

I medici sconsigliano l’utilizzo di detergenti intimi che non rispettano il PH naturale della zona genitale. Detergenti troppo aggressivi alterano l’equilibrio tra la flora batterica saprofita (quella buona) e flora batterica patogena che prendendo il sopravvento può causare la comparsa di infezioni batteriche e micotiche, prurito e irritazione.

Getto diretto dell’acqua

E’ un’abitudine molto frequente quando facciamo la doccia, ma sarebbe da evitare in quanto l’azione diretta del getto d’acqua può lavare via la flora batterica saprofita ed esporre i genitali ad un rischio maggiore di infezioni.

Loading...

Igiene durante i rapporti intimi

Nei momenti di passione è facile dimenticarsi di seguire alcune regole igieniche, ovvie forse, ma fondamentali per evitare il rischio di infezioni. Una di primaria importanza, e forse la più ignorata, è il passaggio dalla penetrazione anale a quella vaginale (anche con le dita) senza protezione.

Biancheria intima

E’ essenziale cambiare la biancheria intima tutti i giorni, lavare gli slip con acqua calda, evitando l’utilizzo di detersivi aggressivi o troppo profumati. Il sapone di marsiglia, come facevano le nostre nonne va benissimo. Inoltre è preferibile scegliere per questo indumento, tessuto di cotone.

Mestruazioni

Durante il ciclo mestruale è più difficile sentirsi a proprio agio per diverse ragioni, soprattutto se ci troviamo fuori casa. Ricorda comunque che l’assorbente deve essere sostituito frequentemente, anche se quelli più all’avanguardia promettono proprietà assorbenti migliori e sono realizzati con materiali anallergici e per questo più tollerati. 

Costume da bagno

Che sia al mare o in piscina è sempre consigliabile sostituire il costume bagnato con uno asciutto: l’ambiente umido, associato ad un aumentata temperatura e al sudore, favoriscono la proliferazione batterica.