In modo astratto noi siamo soliti parlare del “cuore” e del “cervello” come di due realtà del tutto disconnesse . Il cuore governa la nostra parte emozionale, invece il cervello quella razionale. Nella vita c’è chi segue il cuore , facendo scelte istintuali dettate dai suoi sentimenti, e chi segue il cervello , ponderando accuratamente ogni sua mossa. 

Ebbene, ti stupirà sapere che le cose, in realtà, stanno ben diversamente, e non in modo teorico ma dal punto di vista della fisiologia umana. La scoperta è nata analizzando gli elettrocardiogrammi di diversi soggetti .

Se comunemente si crede che il battito di un cuore a riposo sia regolare, si è scoperto che non è affatto così. In realtà il cuore pulsa con intervalli differenti e questo non è affatto sintomo di un qualche disturbo. Il vero campanello di allarme è quando il battito cardiaco non funziona in modo coerente e coordinato con l’attività del sistema nervoso .

Fonte: www.conoscenzealconfine.it share

L’istituto che studia le connessioni tra il sistema cardiocircolatorio e quello nervoso si chiama HeartMath e ha fatto delle scoperte davvero rivoluzionarie circa il modo in cui possiamo migliorare il nostro equilibrio psicofisico. Semplificando, possiamo dire che anche il cuore ha un cervello.

Non è solo dal cervello che partono gli impulsi verso il muscolo cardiaco, ma può accadere anche il contrario : ecco perchè a volte facciamo scelte impulsive quando siamo agitati, o spaventati, o emozionati.

Il modo per migliorare il benessere complessivo dell’organismo consiste dunque nel ricreare quella che gli studiosi dell’HeartMat chiamano “coerenza cardiaca” , che non è quindi la regolarizzazione del battito ma la sua sincronizzazione con il sistema nervoso.

Fonte: www.listenfullywithdee.com share

COME SINCRONIZZARE CUORE E CERVELLO

C’è una tecnica davvero semplice che puoi usare per ricreare questa armonia complessiva nel tuo organismo. La devi mettere in pratica almeno due volte al giorno, al mattino e alla sera, e poi ogni volta che ne senti il bisogno.

Anche se abbiamo sempre detto che il cuore è un muscolo involontario, tu puoi regolarne il battito con una pratica che assomiglia molto alla meditazione, ma che lavora soprattutto sulle sensazioni. Si pratica in tre diverse fasi.

FASE UNO

Siediti in una stanza in penombra , dove alcuno stimolo esterno ti possa raggiungere.

FASE DUE

Chiudi gli occhi e focalizza la tua attenzione sull’area del cuore , sul petto e sul respiro. Inspira ed espira profondamente: l’ideale sarebbe 5 secondi per volta, ma trova il ritmo che ti è più congeniale.

FASE TRE

Cerca di riportare alla mente una sensazione benefica che hai provato : l’amore verso qualcuno, una persona o anche un animale. Rinnova profondamente in te quel sentimento di affetto, provalo di nuovo e lascia che pervada il tuo cuore.

Fonte: www.brainmdhealth.com share

Questa tecnica non è di “rilassamento” . Chi si rilassa ha funzioni vitali ridotte al minimo. Al contrario, rinnovare la coerenza cardiaca serve a migliorare le prestazioni intellettuali, ad aumentare i tempi di reazioni, e in generale ad avere maggiori capacità di problem solving.

Infine, questa tecnica aiuta a tenere a bada lo stress , che è la principale causa di problemi cardiaci nella popolazione occidentale.

Impara a mettere in sintonia cuore e cervello: scoprirai un modo completamente nuovo di affrontare la vita!