Moltissime sono le donne che ormai scelgono di ricostruirsi le unghie con il gel e sono diversi i tutorial ricostruzione unghie  che spiegano come farlo e quali prodotti usare allo scopo di salvaguardarne la bellezza e la salute.

Il gel sulle unghie è indicato per tutte le donne, quest’ultimo permette di avere le mani curate almeno 20–25 giorni, evitando così di dover rinnovare lo smalto spesso.

La ricostruzione delle unghie in gel è utile anche a proteggere l’unghia. Con la ricostruzione, le unghie deboli, fragili e che si sfogliano con molta facilità sono al riparo. Le unghie ricostruite con il gel, permettono inoltre di avere una Nail Art duratura e mani sempre impeccabili.

Come si ricostruiscono le unghie?

La ricostruzione delle unghie può essere fatta:

  • sull’unghia naturale; 
  • con l’utilizzo di tips per l’allungamento artificiale; 
  • con il metodo della cartina (allungamento realizzato con il gel).

Bisogna inoltre distinguere la ricostruzione fatta con il gel monofasico e quella fatta con il gel trifasico . La ricostruzione fatta con il gel monofasico prevede l’uso dello stesso gel in tutte e 3 le fasi. Nel secondo caso, si usano 3 diversi prodotti a seconda della fase. Logicamente, il gel trifasico è un po’ più difficile da utilizzare, ma consente di ottenere risultati nettamente migliori. 

Come preparare l’unghia alla ricostruzione

Prima di applicare il gel, preparare l’unghia adeguatamente è fondamentale per evitare bolle, scorrimenti laterali o che il gel si stacchi. Come prima cosa l’unghia va immersa all’interno di un primer antibatterico e antimicotico e poi, pulita con un batuffolo di cotone. 

Successivamente si passa alla rimozione delle cuticole. Con l’aiuto dello spingi cuticole, esse si spingeranno in fondo. Successivamente si andranno a togliere tutte le pellicine che si sono formate intorno all’unghia. 

Una volta sgrassata l’unghia, essa va limata con una lima leggera. La superficie dell’unghia, deve essere opacizzata e i residui devono essere eliminati. Con l’aiuto della lima si andrà ad aumentare l’irregolarità della superficie ungueale per avere una migliore aderenza del gel. Per eliminare ulteriori residui, polvere e pellicine si può utilizzare la spazzolina apposita.

Le fasi della ricostruzione unghie

Una volta che l’unghia è pronta, si passa alle fasi vere e proprie della ricostruzione. Il tipo di gel che sceglierete di utilizzare non cambierà i passaggi. Per rendere tutto più chiaro, in questo tutorial, ci baseremo sulla ricostruzione fatta con il gel trifasico.

Le fasi della ricostruzione:

  1. Fase uno : si stende uno strato sottile di gel base su tutta l’unghia, prestando attenzione a non sporcare la pelle attorno e a non spalmarlo sulle cuticole. Una volta spalmato, con l’aiuto di un pennellino per Gel UV, si inserisce la mano nella lampada UV per 60-120 secondi. Finita la polimerizzazione, lo strato appiccicoso che è rimasto, va eliminato con lo sgrassante.
  2. Fase due : una volta sgrassata l’unghia, con l’aiuto di un pennello piatto per Gel UV, si applica sull’unghia uno strato di gel costruttore (chiamato anche builder). Si crea una pallina di gel al centro dell’unghia, che verrà poi stesa e sfumata lateralmente. In questo modo si crea la classica bombatura che resiste agli urti ed evita la rottura dell’unghia. Una volta steso il gel adeguatamente, la mano verrà nuovamente adagiata nella lampada UV per altri 60–120 secondi. Una volta ultimata la polimerizzazione, l’unghia dovrà essere nuovamente sgrassata. Con la lima (100/180), si dona la forma che si preferisce all’unghia e, per di più, tutta la superficie dell’unghia dovrà essere limata, facendo attenzione a non eliminare la bombatura. L’unghia in questa fase verrà resa armonica e naturale. Se sono state utilizzate tips e/o è stato fatto l’allungamento con il gel, l’unghia va limata per ottenere forma e lunghezza desiderata.
  3. Fase tre : ultimata la limatura dalla fase precedente, l’unghia risulterà opaca. In questo caso si può procedere con le decorazioni, con il french, con i gel colorati e ciò che si preferisce. Una volta che l’unghia è stata decorata a piacimento, l’ultimo passaggio è quello della stesura del Gel top coat UV. Quest’ultimo serve a sigillare l’unghi a donarle luce e brillantezza. Dopo aver polimerizzato il top coat nella lampada UV per altri 60–120 secondi, l’unghia si sgrassa per un’ultima volta. Infine, si applica e si massaggia delicatamente l’olio per cuticole attorno all’unghia.

Tutte e 3 le fasi, vanno seguite allo stesso modo anche se si utilizza il gel monofasico, con l’unica differenza che ad ogni passaggio si utilizza sempre lo stesso gel.