L’obiettivo principale della meditazione è quello di favorire il rilassamento e la concentrazione mentale, al fine di raggiungere uno stato di calma interiore . La meditazione porta ad uno stato di pace profonda, in cui la mente è calma e silenziosa, ma sempre vigile. Essere padroni della propria mente ed entrare in contatto con la parte più intima di se stessi è uno degli obiettivi principali della meditazione. 

Per imparare a meditare, non c’è per forza bisogno di un insegnante e non per forza deve essere guidata. In realtà si può ritrovare la calma anche meditando da soli a casa propria . Basterà seguire i consigli di questa mini guida per ritrovare la pace interiore. 

I benefici della meditazione

Moltissimi sono gli  effetti benefic i che la meditazione ha sul nostro cervello. Secondo la scienza la meditazione:

  • Ti aiuta a chiarirti le idee; 
  • Rende la mente più lucida e serena;
  • Calma i nervi;
  • Ti insegna a tenere la schiena dritta;
  • Sviluppa un senso di benessere;
  • Sviluppa connessioni neurali;
  • Aumenta le facoltà mentali;
  • Sviluppa la capacità di gestire il dolore cronico;
  • Sviluppa la capacità di auto controllarsi;
  • Migliora la concentrazione;
  • Riduce gli stati depressivi;
  • Riduce la paura;
  • Riduce la ruminazione;
  • Ti rilassa;
  • Stabilizza l’umore;
  • Riduce l’ansia e lo stress
  • Sviluppa la consapevolezza;
  • Rende più chiaro ciò che vogliamo nel nostro futuro;
  • Ti aiuta a comprendere l’importanza del presente;
  • Contribuisce a creare armonia nelle relazioni sociali.

Leggi anche: 14 modi per stare meglio con te stessa 

Come fare meditazione da soli: la Guida

La meditazione può essere applicata in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, anche a casa, basta semplicemente sapere come fare. 

Segui questi 3 consigli e impara a meditare da solo:

Scegli un luogo tranquillo

La prima cosa da fare, è scegliere l’angolo della casa più tranquillo che c’è. Un luogo che sia privo di distrazioni, come ad esempio la camera da letto. Non deve esserci necessariamente assoluto silenzio, i rumori fanno parte dell’ambiente che ci circonda ed è molto importante imparare a conviverci anche mentre meditiamo. Ovviamente è sconsigliato stare vicino a rumori troppo fastidiosi. Una musica di sottofondo rilassante, potrebbe aiutarvi a meditare meglio.

Decidi quando e quanto tempo dedicare alla meditazione

Scegliete il momento giusto per meditare. La mattina presto, quando tutti dormono, potrebbe essere l’ideale. Oppure la sera, prima di andare a letto. Non c’è alcun bisogno di meditare ore e ore. I principianti, infatti, possono tranquillamente iniziare con 10 minuti di meditazione per poi aumentare man mano. La cosa importante è quella di dedicare giorno dopo giorno un po’ di tempo a questa pratica e di conseguenza, a se stessi. La meditazione dovrebbe diventare parte integrante della vostra quotidianità. 

Siediti in una posizione comoda e impara a seguire il tuo respiro

Non è necessario sedersi a gambe incrociate con le mani sulle gambe, la cosa importante è sedersi in una posizione comoda e rilassata . Una volta trovata la posizione giusta, chiudete gli occhi e concentratevi sul vostro respiro . Cercate di respirare in maniera naturale cercando di focalizzarvi sull’aria che entra ed esce dai polmoni. Cercate di respirare con la pancia. Qualsiasi pensiero vi passi per la testa, cercate di scacciarlo concentrandovi unicamente sul vostro respiro. In questo modo vi libererete dalle tensioni e riuscirete a svuotare la mente.

Che aspetti? Prova anche tu!

Forse potrebbe interessarti: I 7 Segnali che ti fanno capire che sei in connessione spirituale con qualcuno