Se anche voi appena vedete delle banane troppo mature nella fruttiera siete tentati a buttarle nella spazzatura, fermatevi! Le banane nere , con quella buccia a macchie, sono sgradevoli all'apparenza, ma possono risultare davvero salutari per il nostro organismo. Vi spieghiamo perché.

Perché si creano le macchie nere?

Secondo Kathy Wollard, fisica e giornalista newyorkese, la macchie nere sulle banane sono il risultato dell'alto contenuto di zucchero in questa frutta. Infatti, una banana nera è molto più dolce di una verde o gialla. Inoltre, le macchie nere si producono più facilmente quando è presente umidità nell'ambiente, rendendo la banana morbida e meno appetibile.


Che effetto fa una banana nera al nostro organismo?

Maggiore è il grado di maturazione della banana, dicono gli studiosi, più antiossidanti produce e sono proprio questi che rinforzano il nostro sistema immunitario. Le proprietà antiossidanti delle banane sono un valido aiuto per contrastare l’attività dei radicali liberi. In più, aiutano ad abbassare la pressione sanguigna, regolare le funzioni cardiache e provvedere alla salute delle ossa e della vista. L'alto contenuto di potassio , inoltre,   è in grado di stimolare l'eliminazione dei liquidi in eccesso che tendono a depositarsi sotto la pelle e che provocano ritenzione idrica e cellulite.

Quante banane dovremmo mangiare?

Gli esperti dicono che dovremmo mangiare almeno una o due banane mature al giorno e per non perdere gli effetti positivi consigliano di porle in frigorifero una volta che sono diventate completamente nere. Inoltre, le banane mature sono adatte per fare dolci: in questo modo potete ridurre la dose di zucchero e aggiungere una banana in più. E ricordate, una banana corrisponde all'incirca a 100 calorie , è quindi ideale per uno snack leggero a metà giornata.