Le orecchie sono organi molto delicati e molto spesso il dolore è dovuto a conseguenze secondarie come sinusite, tonsillite, raffreddore, influenza, mal di denti o emicrania. Ovviamente se sentite forte dolore o ronzii, rivolgetevi immediatamente al vostro medico che, con un attenta visita con uno otoscopio, può individuare le possibili cause.

Sempre più spesso, però, può accadere che il dolore alle orecchie sia dato dall'uso dei cotton fioc in modo improprio. Questi bastoncini in cotone sono il metodo più diffuso per la pulizia dell'orecchio, ma possono causare dolore o addirittura perforazione del timpano. Infatti, pensiamo erroneamente che i cotton fioc riescano a pulire gli orecchi, ma in realtà la loro forma fa sì che il cerume venga spinto all'interno, verso il timpano, invece che all'esterno. “Spingere il cerume all'interno, come fanno i cotton fioc, può provocare la perdita dell'udito ”, dice Dennis Fitzgerald, un otorinolaringoiatra di Washington. “Possono essere inseriti troppo in profondità e lesionare il timpano , o danneggiare le ossa dell'orecchio medio. E succede più spesso di quanto crediate”.


Inoltre, “le persone sono state indotte a pensare che pulirsi le orecchie sia normale. Credono che il cerume sia sporco, disgustoso e superfluo. Ma non è affatto vero”. Come le lacrime servono a lubrificare gli occhi, anche il cerume è indispensabile per proteggere il canale uditivo . Secondo il dottore “eliminiamo qualcosa che invece dovrebbe esserci”.

Ma è la soluzione migliore per pulire le orecchie senza utilizzare cotton fioc? Potete usare oli vegetali , come ad esempio l'olio di semi di sesamo. Oppure direttamente mettendo dentro le orecchie un po' di olio d'oliva inclinando prima la testa verso l'interno e poi verso l'esterno, in modo da poter permettere la fuoriuscita sia del cerume che dell'olio.