Menù

Ecco l’esercizio che Può Rallentare i Processi di Invecchiamento

Shares
Read Carefully

Man mano che passano gli anni, ogni volta che ci guardiamo allo specchio scopriamo una ruga in più e dei cambiamenti sul nostro volto che non ci piacciono per niente. Anche la memoria inizia a fare brutti scherzi, e questo non fa che peggiorare le nostre condizioni emotive. Ma c’è un esercizio che può rallentare i processi di invecchiamento.

Anche se ancora non è stato scoperto il segreto dell’immortalità, restare attivi e in forma fino ad età avanzata è possibile, con un po’ di impegno e costanza. I neuroscienziati si sono messi al lavoro per trovare il modo migliore per non invecchiare, e alla fine lo hanno scoperto.

SHALL WE DANCE?

Uno studio pubblicato sul giornale “Frontiers in Human Neuroscience” ha stabilito che c’è un’attività capace di invertire i segni dell’età all’interno del cervello umano, ovvero quelli che ci fanno sentire vecchi. Questa attività è la danza.

Gli studiosi hanno infatti scoperto che, man mano che ci si allena nel ballo, la parte del cervello umano che normalmente cede con l’età invece si rafforza e si sviluppa. Il ballo ha la capacità di contrastare il declino fisico e mentale, provocando dei cambiamenti comportamentali in chi lo pratica anche molto evidenti.

Lo studio è stato condotto su 62 persone di età compresa tra i 63 e gli 80 anni. Queste persone sono state divise in due gruppi: ad uno sono state fatte fare lezioni di danza, all’altro invece esercizi di resistenza fisica.

Loading...

A chi ha seguito le lezioni di danza sono state assegnate delle coreografie con passi ben precisi da memorizzare. A chi invece ha fatto ginnastica è stato fatto fare un allenamento basato sulla forza fisica, la resistenza e la flessibilità corporea. Nei soggetti di entrambe i gruppi si è notato uno sviluppo dell’area del cervello chiamata ippocampo.

Leggi anche  Ecco perché fa bene camminare a piedi nudi

Però solo le persone che si sono dedicate al ballo hanno sviluppato anche altre aree dell’ippocampo sinistro e in particolar modo una dell’ippocampo destro chiamata “subiculum”. Questo ha dimostrato che la necessità di memorizzare passi e movimenti aiuta il cervello a contrastare l’invecchiamento meglio di quanto non facciano i movimenti ripetuti della ginnastica.

La cosa bella è che non è necessario avere orecchio musicale, o sapersi muovere: quello che conta è divertirsi! per cui nessun imbarazzo: buttati in pista anche tu e ne trarranno giovamento il tuo corpo, il tuo cervello, e anche il tuo umore!

Loading...
loading...
Advertisement
Top