Menù

Pre– Menopausa: capirne i segnali e cambiare stile di vita per affrontare questa delicata fase ormonale

Condivisioni
Leggi con attenzione

La maggior parte delle donne sa di dover affrontare 3 fasi ormonali nella propria vita: periodo fertile-mestruale, gravidanza e menopausa.

Ma in realtà esiste una fase che porta alla menopausa, che è piuttosto lunga e durante la quale si innesca quel processo di invecchiamento. È necessario comprenderne gli effetti sul corpo nonché conoscere tutti quegli elementi dello stile di vita che possono aiutare le donne ad affrontare al meglio possibile questo momento.

Questa fase denominata premenopausa inizia verso i 35 anni, è un periodo lungo e lento in cui l’ipofisi produce sempre più FSH, ovvero un ormone che raggiunte quantità elevate avverte le ovaie di interrompere definitivamente l’ovulazione. Una specie di pubertà al contrario!!

Questa fase, questa variazioni ormonali hanno effetti sull’organismo e molte donne non li conoscono eppure li vivono senza capire da dove arrivino!

STAI VIVENDO FASE DI PRE-MENOPAUSA?

Primo segno sono di certo le irregolarità di ciclo, perché la produzione di ormoni sta calando ed ha come effetto proprio un’ovulazione non regolare. Gli effetti portati da questa fase dipendono dalla vostra alimentazione e stile di vita. Quando questi sono errati ecco gli effetti più fastidiosi e pesanti della premenopausa:

  • Stanchezza e insonnia
  • Ansia e malumore
  • Poco interesse verso la sessualità
  • Pelle acneica
  • Peso in aumento

Questi non sono gli inevitabili segni della menopausa quanto piuttosto i sintomi dell’invecchiamento ormonale

COME MODIFICARE LO STILE DI VITA

Molti dei sintomi possono essere gestiti con cambiamenti nella dieta e nello stile di vita

Loading...
  • Olio di Enotera, fonte di acido gamma-linoleico, un acido grasso essenziale che aiuta a calmare i sintomi premenopausa
  • Sincronizzare l’alimentazione alle fasi del ciclo mestruale:
Leggi anche  I 12 Segreti che le persone che non si ammalano mai hanno deciso di rivelarci

fase follicolare, dopo il ciclo: broccoli, carciofi, carote, fagiolini e zucchine

fase ovulazione: asparagi, bietole, scarola, spinaci , scalogno

fase preciclo: cavolfiore, cavolo, alghe e funghi

  • Assumere zinco, che svolge un ruolo importante nelle produzione di testosterone, importante per calmare effetti menopausa. Ad esempio fagioli e semi sono ricchi si zinco
  • Aumentare l’introduzione di proteine e grassi sani perché sostengono la produzione degli ormoni. In questa fase è presente un rallentamento nella produzione di ormoni, quindi una dieta che li sostenga è consigliabile per subire in modo meno incisivo gli effetti di questa fase. Oltre le proteine animali, quelle di origine vegetale sono soprattutto nei semi di girasole, piselli. Mentre l’olio di cocco è un’ottima fonte di grassi sani
  • Vitamina B6 e D3, sono integratori utili poiché aiutano la produzione di progesterone, indispensabile per contrastare il sovraccarico di estrogeni causati da questa fase di premenopausa

Conoscere il proprio corpo, le fasi che questo attraversa e sapere come sostenerlo nei periodi più difficili, è il primo passo per amare noi stessi e sostenere un invecchiamento lento e in salute!

 

Loading...
loading...
Advertisement
Top