Menù

Un buon riposo inizia dal materasso: guida ad una scelta consapevole.

Condivisioni
Leggi con attenzione

Come dice il titolo dell’articolo, il materasso è il protagonista principale del nostro riposo. Dormire bene e recuperare le energie spese durante la giornata è fondamentale per mantenere un corretto equilibrio psico-fisico, svegliarsi ripetutamente durante la notte o girarsi di continuo cercando la posizione migliore per dormire non giova certo ad un corretto riposo. E’ allora importante che il materasso sul quale ci corichiamo sia adatto alle nostre esigenze e alla nostra conformazione fisica. In commercio ci sono diverse tipologie di materasso ed oggi noi vi proporremo le più vendute, spiegando a fondo tutte le caratteristiche di ognuna, nella speranza di esservi di aiuto nel momento in cui decidiate di acquistarne uno.

  • MATERASSI A MOLLE

I materassi a molle sono la tipologia più diffusa nelle nostre case e la loro caratteristica principale è quella di avere una buona ventilazione interna garantendo allo stesso tempo un buon sostegno, per questo motivo sono indicati per le persone particolarmente robuste.

I materassi a molle si dividono a loro volta in:

  1. Molle tradizionali: dove le molle sono unite tra di loro garantendo in questo modo un sostegno più rigido e al contempo il box materasso sarà più resistente. L’inconveniete di tale struttura è che se una molla dovesse cedere l’intera struttura ne risentirebbe.
  2. Molle insacchettate (indipendenti): qui ogni molla lavora indipendentemente dall’altra, sono insacchettate, appunto, in tessuti particolari e studiati appositamente per permettere ad ogni molla di seguire il movimento del corpo adattandosi alla perfezione. Solitamente un materasso di questo genere ha il top rivestito da un sottile strato di lattice o memory che assecondano i benefici dati dalle molle indipendenti.
  • MATERASSI MEMORY

Per memory si intende un tipo di gomma sintetica, un viscoelastico di poliuretano espanso a bassa resistenza. Questo materiale è particolarmente influenzato dalla temperatura del corpo ed è per questo che con il calore si adatta perfettamente alla conformazione fisica di ognuno. Appena straiati su un letto memory la sensazione è quella di benessere, la circolazione migliora e la colonna vertebrale ha il giusto sostegno. Una volta che ci si alza dal letto il materasso perde la forma del corpo e torna nella sua posizione iniziale. Il materasso memory ha una struttura microforata che garantisce una buona traspirazione, tra l’altro questo tipo di materasso crea un microclima ostile agli acari ed alla polvere.

312 b9539

  • MATERASSO IN LATTICE

La definizione materasso in lattice è generica poiché sotto questo appellativo si dividono quelli realizzati in lattice naturale 100% (ottenuto dalla linfa della pianta l’Havea Brasiliensis), lattice sintetico o un mix tra i due. E’ importante sapere quale tipo di lattice è utilizzato per la produzione dei materassi, poiché quello di origine naturale potrebbe causare reazioni allergiche. E’proprio per questo che i produttori sono obbligati per legge a specificare esattamente il tipo di materiale utilizzato, che oltre ad essere importante sotto il profilo salutistico, ha anche un peso per quel che riguarda il costo. Il lattice naturale è infatti molto più costoso rispetto a quello sintetico che, ottenuto dalla polimerizzazione di idrocarburi come il polietilene, ha costi di lavorazione minori, pur mantenendo le stesse caratteristiche di quello naturale.

Leggi anche  Infradito? No, grazie! Ecco perché fanno male ai piedi

Anche questo tipo di materasso si adatta alla conformazione del corpo, accompagnando nel modo giusto la struttura corporea. Proprio per questo motivo è consigliato per le coppie che hanno statura e peso differenti e quindi difficili da conciliare. Il materasso a lattice è composta da milioni di micro cellule a struttura aperta, questa caratteristica permette un buon circolo dell’aria impedendo la formazioni di muffe .

314 6d1ee

  • MATERASSO WATERLILY

Il waterlily è un materiale sintetico, un poliuretano espanso, la cui produzione avviene mediante l’utilizzo di acqua durante la lavorazione delle materie prime. La caratteristica principale di questo materasso è quella di essere elastico ed anatomico, questo permette un adeguata distribuzione del peso corporeo e al contempo permette di rilassare la muscolatura alleviando lo stress. E’ inoltre particolarmente indicato per chi ha allergie agli acari e alla polvere in quanto il waterlily crea un ambiente a loro ostile.

Loading...

 

313 06766

 

Discorso a parte va rivolto per ciò che concerne i materassi per bambini. In questo caso gli aspetti principali da considerare sono stabiliti dalla normativa UNI 11036, pertanto devono essere ergonomici, offrire al corpo il giusto sostegno, devono essere antiacaro e antiallergico, infine traspiranti ed antisoffocamento. Inoltre non devono presentare elementi come bottoni o nastri  e devono poter essere lavati di frequente, sia a mano che in lavatrice.

 

Qualsiasi sia il modello che andrete a scegliere, ricordate che la vita media di un materasso è di 7/10 anni, dopo di che deve essere necessariamente sostituito, ma non temporeggiate se notate che la struttura centrale inizia a deformarsi e ad evidenziare degli affossamenti. Quando vi trovate in negozio, non abbiate timore a chiedere di provare a stendervi sul materasso che preferite così da verificare effettivamente la qualità ed il confort che è in grado di darvi. In ogni caso non dimenticate che un materasso per garantire un adeguato supporto deve avere uno spessore di circa 24 cm.

Loading...
loading...
Advertisement
Top