Le emorroidi non sono altro che vene gonfie situate attorno all’ano o nella parte inferiore del retto. È una situazione clinica molto comune. Esistono quelle interne, cioè che si sviluppano all’interno dell’ano o del retto, e quelle esterne, vale a dire fuori dall’ano. Queste ultime sono le più comuni e quelle che danno più problemi. Le emorroidi infatti causano dolore, forte prurito e sedersi diventa complicato. La buona notizia è che però sono trattabili. 

Non si sa ancora di preciso cosa le provochi, ma i candidati più plausibili sono: sforzo durante il movimento intestinale, complicazioni causate da costipazione cronica, stare seduti sul wc a lungo, storia familiare di emorroidi. La gravidanza rende più semplice sviluppare questa condizione perché l’utero si allarga e preme sulle vene del colon. 

È probabile che tu abbia le emorroidi se noti un prurito molto fastidioso attorno all’ano, irritazione e dolore in questa zona, incontinenza fecale, defecazione dolorosa, sangue sulla carta igienica dopo essere andato in bagno. Come avrai capito, le emorroidi sono dolorose ma spesso vanno via da sole. Se le hai di frequente, possono manifestarsi sintomi dell’anemia come debolezza e pelle pallida, anche se è molto raro. 

Le emorroidi interne, dal momento che sono all’interno del retto, di solito passano inosservate. Ma lo sforzo o l’irritazione provocati dal passaggio delle feci possono farle sanguinare. A volte, succede che lo sforzo addirittura sposti le emorroidi verso l’apertura dell’ano, causando dolore e irritazione. Le emorroidi esterne, sotto la pelle intorno all’ano, quando irritate possono prudere o sanguinare. Talvolta il sangue può formare un coagulo e in questo caso il risultato è dolore forte, gonfiore e infiammazione. 

Trattare le emorroidi non è una passeggiata e molti prodotti non funzionano. Stando così le cose, è meglio ricorrere a quale metodo naturale per alleviare il fastidio. Vediamone 13 diversi che puoi provare contro sanguinamento, dolore, prurito e gonfiore.

1. Noce moscata

Questo metodo è efficace se hai le emorroidi, basta prendere assumere 

metà cucchiaio di noce moscata

 la sera prima di andare a letto e la mattina quanto ti alzi.

2. Bagno caldo

È bene fare una doccia di 15-20 minuti almeno 3 volte a settimana per alleviare il gonfiore e il fastidio e lavare la zona interessata. Questo rimedio è molto benefico in caso di emorroidi esterne. Inoltre, puoi procedere in questo modo dopo essere andato di corpo: siediti in una bacinella o nella doccia con acqua calda a cui hai aggiunto sale. Va bene quello che usi per cucinare, quello marino o di Epsom. Puoi anche comprare un recipiente apposito da aggiungere al water per lavarti mentre sei seduto.

3. Spicchi d’aglio

A differenza di quanto potresti pensare, questo metodo non brucia ma rende insensibile l’area in questione. Prendi alcuni spicchi d’aglio, macinali e mischiali a olio d’olivao di cocco nel frullatore. Puoi congelare la mistura e preparare delle piccole supposte. Quanto ti servono, infilale nel retto. Questa procedura può essere un po’ dolorosa.

4. Amamelide

Diverse persone hanno usato questo metodo con successo. Applica l’amamelide nella zona colpita con del cotone, un panno soffice o un tampone all'amamelide. Ripeti il trattamento tre volte al giorno e avrai presto sollievo. Continua ad applicarla poi una volta al giorno.

5. Aloe vera

L’aloe vera ha proprietà curative e lenitive. Basta applicarla su un po’ di cotone, su un panno morbido o con le dita e massaggiare la zona. Ripeti 

tre volte al giorno 

per migliorare la situazione, in seguito una volta al giorno.

6. Limone

Tutto ciò che ti serve sono 5 cucchiai di succo di limone in mezzo bicchiere di acqua fredda, poi versa su un po’ di cotone e mettilo sulla parte interessata per 5 minuti in modo da ridurre il gonfiore.

7. Cubetti di ghiaccio

Puoi usarli in due modi: premili sulle emorroidi esterne per avere un po’ di sollievo o inseriscine qualcuno piccolo nell’ano per ridurre il gonfiore.

8. Ammorbidenti delle feci

Sono molto utili perché aiutano a defecare. Prevengono lo sforzo e le feci passano più facilmente. Se hai gonfiore e sanguinamento, ammorbidire le feci permette di non provare fastidio.

9. Cibi ricchi di fibre

È uno dei metodi tradizionali per curare le emorroidi. Consuma frutta e verdura fresca e cruda e cereali integrali perché sono ricchi di fibre che ammorbidiscono le feci. Aumenta il consumo di questi alimenti per gradi in modo da evitare diarrea e la sindrome dell’intestino irritabile. 

10. Biancheria intima pulita

Ricordati d’indossare sempre mutande pulite e cambiarle spesso. Se perdi sangue o soffri d’incontinenza, porta sempre con te un paio di mutande di ricambio. In più, opta per mutande di cotone in modo da non sudare e non avere prurito.

11. Attività fisica

Per migliorare la digestione e prevenire un movimento intestinale lento, la soluzione è allenarti con regolarità. Questo non vuol dire fare chissà cosa, puoi anche camminare e basta.

12. Cambia vestiti

Cambia di frequente i vestiti, soprattutto quando usi pantaloni, perché il sangue, le feci o il muco possono sporcare gli abiti. Quando asciugano, creano l’ambiente perfetto per i germi e li trasmetti a chiunque si poggerà dove eri seduto tu.

13. Bevi acqua

Il corpo ha bisogno di essere idratato a dovere, quindi bevi 

acqua a volontà

. L’acqua aiuta a non avere feci dure. Evita le bevande gassate come la coca cola perché la caffeina provoca disidratazione. Puoi aggiungere un po' di frutta, come limoni o arance, all'acqua per darle un sapore diverso.