La medicina occidentale e quella cinese sono molto distanti tra di loro. La medicina occidentale si limita a curare la malattia, spesso con farmaci sintetizzati chimicamente, senza cercare di capirne davvero la causa. La medicina cinese invece, prima che la malattia, cerca di curare il paziente.

Secondo l’antica arte medica orientale, infatti, non c’è malessere che non abbia un’origine psichica. Gli stati d’animo che viviamo, le emozioni, tanto positive che negative, possono ripercuotersi sul corretto funzionamento dei nostri organi interni con effetti a volte anche eclatanti. Non si parla, ovviamente, di emozioni passeggere, ma di stati d’animo vissuti a lungo. 

Fonte: upliftconnect.com share

Non ci credi? Eppure anche l’antica saggezza popolare dei nostri nonni a volte ha istituito delle associazioni tra sentimenti e sensazioni e reazioni fisiologiche. Basti pensare ai detti “farsela sotto dalla paura” o “morire di crepacuore” o “rodersi il fegato”.

Ecco quali sono, sempre secondo la medicina cinese, le sette associazioni che si possono fare tra emozioni e organi del corpo umano. Prova a vedere se hai mai sperimentato almeno una di queste!

Fonte: thoughtpursuits.com share
  1. Gioia: la gioia è una sensazione positiva; ma se provata in eccesso può creare degli scompensi cardiaci. Questo sentimento si lega dunque al cuore e può causare tachicardie, palpitazioni, insonnia.
  2. Rabbia: la rabbia esercita il suo influsso sul fegato. Il fegato ha il compito di depurare l’organismo, di purificare il sangue: un accumulo di bile è nocivo per l’organismo e porta a vertigini e mal di testa.
  3. Ansia: chi è ansioso affatica i suoi polmoni poiché non fa fluire liberamente la sua energia vitale. Ha spesso il fiato corto, alla lunga può soffrire di patologie più serie anche a carico dell’intestino crasso.
  4. Rimuginazione e malinconia: se sei uno che pensa spesso al passato e rimugina di continuo su quello che gli è capitato, potresti finire per affaticare la milza e di conseguenza per soffrire di cali della concentrazione.
  5. Dolore: anche il dolore è un’emozione che ha effetto sui polmoni. Un cattivo funzionamento polmonare renderà tutto l’organismo più affaticato, perché non ci sarà una corretta ossigenazione del sangue alle aree periferiche del corpo.
  6. Paura: la paura, che è una sensazione costante di timore nei confronti di quello che potrebbe succedere, danneggia i reni causando anche la minzione involontaria. Questo è quello che accade spesso ai bambini piccoli che fanno pipì a letto.
  7. Terrore: al contrario della paura, il terrore è improvviso e per questo agisce sul cuore. Per uno spavento grande e inatteso s può anche morire d’infarto.

Prova a pensarci: soffri di qualche disturbo fisico che potrebbe essere legato ad una di queste sensazioni? Per curarlo prova ad agire sulle tue emozioni, oltre che sul tuo corpo con i farmaci. Otterrai risultati migliori e più duraturi!