Quando pensiamo agli organi più importanti del nostro corpo ci vengono subito in mente il cuore, lo stomaco, magari i reni o i polmoni. Diciamoci la verità, il fegato è l’ultimo a cui pensiamo, senza sapere che invece svolge delle funzioni importantissime per la nostra buona salute complessiva.

Il fegato è la ghiandola più grande del nostro corpo ed è collegata all’apparato digerente. Ha un ruolo fondamentale nella corretta assimilazione di alcune sostanze che ingeriamo, quali i grassi e le proteine; serve a mantenere gli equilibri metabolici e a depurare l’organismo dalle tossine. Quindi se si ammala diventiamo più vulnerabili.

Fonte:drberg.com share

Quali sintomi possono farti sospettare che il tuo fegato non funziona come dovrebbe? Te ne elenchiamo alcuni che, specie se non solo occasionali ma ripetuti, dovrebbero spingerti a fare qualche controllo.

  • difficoltà a digerire
  • frequenti mal di testa
  • stanchezza eccessiva
  • alitosi
  • aumento di peso senza ragioni apparenti
  • squilibri ormonali 
  • episodi di diarrea
  • depressione e irritabilità
  • sudorazione eccessiva
Fonte: businessingmag.com share

Ovviamente ti devi rivolgere ad un medico per capire di preciso quale sia il tuo problema e seguire le cure del caso; ma se il tuo fegato è solo un po’ affaticato ed appesantito potresti averne cura seguendo qualche semplice accorgimento per lo più alimentare.

  • Elimina dalla tua dieta lo zucchero bianco e i cibi contenenti zucchero. 
  • Diminuisci il consumo di alcool.
  • Prediligi le verdure a foglia verde poichè contengono magnesio, acido folico, vitamine C e B.
  • Consuma cibi integrali e frutta secca.
  • Prediligi l’uso dell’olio di oliva anzichè quello di mais o di soia, perchè questi ultimi possono infiammare il fegato ulteriormente.
  • Bevi almeno due litri di acqua al giorno.
Fonte: rd.com share

Seguendo queste semplici regole il tuo fegato presto troverà nuovamente il suo equilibrio e tornerà a svolgere correttamente le sue funzioni aiutandoti a stare meglio. Se però i sintomi non migliorano non trascurarti e chiedi sempre il parere di un medico qualificato.