L’olio di cocco è un alimento un po’ anomalo per noi italiani, che siamo abituati a consumare olio d’oliva. Inoltre ci sono molti pregiudizi che nutriamo nei confronti dell’olio di cocco: la maggior parte delle persone pensa che sia molto grasso perché è molto calorico, e che faccia male alla salute in quanto contiene grassi saturi.

In realtà ci sono dei falsi miti che vanno sfatati sull’olio di cocco, perché in realtà se tu lo consumassi regolarmente, diciamo almeno due cucchiaini al giorno, ne avresti un grande giovamento per la salute e anche per la linea!

Prima di vedere quali sono gli effetti benefici dell’olio di cocco spieghiamo cos’è e quali sono i suoi contenuti nutritivi. L’olio di cocco si ottiene dalla spremitura della polpa essiccata del cocco; in realtà anche se si chiama olio ha più la consistenza del burro. Si usa sia nell’industria cosmetica che in campo alimentare.

Fonte: coconutoil

Un cucchiaino di olio di cocco contiene 120 calorie che però non si accumulano nell’organismo in quanto sono termogeniche, ovvero aiutano a bruciare altre calorie. L’olio di cocco contiene grassi saturi, questo è vero, ma si tratta di grassi non nocivi che aiutano gli equilibri ormonali e tiroidei.

Ma andiamo più nel dettaglio e scopriamo quali sono i vantaggi derivanti dal consumo regolare di olio di cocco.

STABILIZZA I LIVELLI DI INSULINA NEL SANGUE

L’olio di cocco agevola il transito nel glucosio nelle cellule, abbassando i livelli di zucchero nel sangue. Inoltre i grassi presenti in questo olio rallentano i processi digestivi, in modo tale da fornire un costante apporto energetico all’organismo senza il rischio di picchi glicemici. L’olio di cocco consumato con i carboidrati ne facilita l’assunzione.