Durante un pic-nic o una serata trascorsa all'aria aperta, può essere che tu sia l'unica persona del gruppo costantemente preda delle zanzare, mentre i tuoi amici non vengono mai punti. Ed ecco che ci si trova con un bozzo rosso gonfio e pruriginoso.

Perché le zanzare preferiscono pungere alcuni soggetti piuttosto che altri? 

La spiegazione è molto semplice: quando una zanzara ci punge, la sua proboscide penetra sotto la pelle e succhia il sangue. Durante questo processo, la zanzara inietta parte della sua saliva che contiene un anticoagulante il quale evita il sangue formi dei grumi attorno alla proboscide ed intrappoli l’insetto. A questo punto entra in gioco il sistema immunitario umano che riconosce le proteine della saliva della zanzara come un corpo estraneo e lo contrastano mediante il rilascio di istamina, ovvero una sostanza che secerne il corpo umano per evitare stati infiammatori ed infettivi. Proprio l'istamina è la causa del prurito ed del gonfiore che noi percepiamo.

Non hai mai pensato che le zanzare in realtà scelgono le loro “vittime”? Eppure, secondo una ricerca scientifica, l'idea che le zanzare siano attratte da alcune tipologie di persone è reale e ha una spiegazione.

Di seguito elenchiamo i 5 principali fattori che attraggono le zanzare:

1

L'emissione di anidride carbonica

Le zanzare hanno un sofisticato sistema olfattivo che permette loro di rilevare l'anidride carbonica durante l'espirazione, oltre ad una serie di componenti nel sudore. Le zanzare possono rilevare anidride carbonica a 50 metri di distanza e le persone che espirano grandi quantità di anidride carbonica attirano le zanzare più di altri.

Se siete abbastanza fortunati da trasudare una molecola che non attira la zanzare, questa ti eviterà. In caso contrario, la zanzara attaccherà la tuta pelle per attingere al sangue.

2

La presenza di batteri sulla pelle

Secondo una importante ricerca scientifica, le persone che hanno una maggior varietà di batteri sulla loro pelle possono essere meno attraenti per le zanzare rispetto alle altre. Questo implica che le zanzare sono più attratte da coloro che non presentano batteri sulla pelle.

3

Gruppo sanguigno

Alcuni scienziati spiegano che alcuni fattori genetici  possono rendere una persona più attraente per le zanzare rispetto ad un'altra e, quindi, creare in loro il bisogno di pungerla per nutrirsi. Questi ricercatori hanno scoperto ad esempio che, in un ambiente controllato, le zanzare prediligono le persone del gruppo zero quasi due volte più spesso di quelli appartenenti al gruppo A.

4

 Esercizio fisico

Praticare attività fisica genera la produzione di acido lattico la cui presenza si percepirà nel vostro sudore. Le zanzare sono anche in grado captare l'acido urico, l'ammoniaca ed altre sostanze che vengono eliminate attraverso il sudore. Inoltre, gli scienziati spiegano che le zanzare sono attratte da persone la cui temperatura corporea è alta. Pertanto, fare esercizio fisico o altre attività favorisce la sudorazione e le zanzare vi potranno individuare più facilmente.

5

 Gravidanza

A seguito di uno studio, gli scienziati hanno scoperto che le zanzare sono state più attratte dalle donne in gravidanza rispetto a quelle che non lo erano. Questo è anche dovuto al fatto che le donne incinte espirano il 21% di anidride carbonica in più in confronto ad altre persone e hanno una temperatura corporea più elevata.

Siete anche voi soggetti a punture di zanzara più di frequentemente rispetto ad amici e conoscenti? Ora sapere il motivo. Ricordate di proteggervi sempre con prodotti repellenti specifici prima di uscire, sia per andare a fare una passeggiata sia per andare a correre e portate sempre con voi un dopo-puntura!