Il sonno è un normale meccanismo del nostro organismo, che serve a far riposare il fisico e anche il cervello dal lavoro quotidiano attraverso una situazione di stasi notturna che ci permette di ritemprare le forze perdute. Dormire bene è importante per mantenersi in buona salute.

L’eccesso di sonno però potrebbe essere non così positivo come si potrebbe credere. Avere sempre sonno non è normale: una volta esaurite le otto ore previste si dovrebbe essere pieni di energie e pronti ad affrontare la vita. Se non è così, c’è qualcosa che non va.

Fonte: blog.stridekick.com share

Questo “qualcosa che non va” potrebbe essere non troppo preoccupante, e risolvibile con qualche palliativo naturale come la valeriana, o, ancora meglio, una bella vacanza rilassante. Oppure potrebbe essere una malattia, nel qual caso vale la pena di fare delle indagini più approfondite con il proprio medico.

Se durante il giorno hai spesso sonno e ti verrebbe voglia di schiacciare un pisolino, chiediti se ti è successa una di queste cose: sono i motivi più comuni e non destano preoccupazione. La sonnolenza passa semplicemente concedendosi il giusto sonno ristoratore!

HAI MANGIATO TROPPO PRIMA DI ANDARE A LETTO

La sonnolenza diurna può legarsi ad un sonno interrotto e non sufficientemente ristoratore. Di solito ciò accade se la sera si è mangiato in modo troppo pensante: la digestione rallentata impedisce di dormire propriamente. Oppure si è bevuto un po’ troppo: l’alcool lì per lì crea sonnolenza, ma poi interrompe il riposo una volta cessato il suo effetto.

Fonte: good2grand.com.au share

SEI STRESSATO E PREOCCUPATO

La causa più comune della mancanza di sonno, e della conseguenza apatia diurna, è semplicemente lo stress. Tante cose da fare, tanti pensieri rendono il corpo teso, tanto che non si rilassa nemmeno quando va a letto.

SEI DOVUTO RESTARE SVEGLIO DI NOTTE

Ci sono lavori che costringono a stare svegli di notte, o magari hai dovuto fare un viaggio con cambio di fuso orario. L’alterazione del ciclo giorno-notte è micidiale per il nostro organismo, ma è uno squilibrio che si può correggere facilmente riacquistando i corretti ritmi di vita.

In una parola, a volte di giorno si ha sonno semplicemente perchè non si è riusciti a dormire bene la notte. Ma se il sonno che provi è esagerato, se ti spinge a trascurare le cose che dovresti fare, e a volte ti dà anche capogiri e nausee, forse la situazione è un po’ più grave: vediamo di cosa potrebbe trattarsi.

NARCOLESSIA

La narcolessia è una malattia vera e propria che induce il soggetto malato a cadere addormentato all’improvviso. Ciò può essere molto pericoloso: pensa se ti accadesse mentre guidi. Chiedi subito consiglio al tuo medico se ti capitano episodi di sonno improvviso e irresistibile.

Fonte: zon.it

DIABETE

Gli scompensi glicemici tipici di chi soffre di diabete portano sonnolenza, a cui non c’è altro rimedio che dormire.

SINDROME DELLA GAMBE SENZA RIPOSO

Questa patologia neurologica porta il soggetto malato a dover muovere di continuo le gambe, senza trovare una posizione comoda, non appena si stende a letto. Quindi sonno addio.

SINDROME DI KLEINE-LEVIN

Questa è una patologia piuttosto rara, che comporta un’alterazione dei cicli di sonno e veglia e porta il soggetto a poter dormire anche per 20 ore di fila. Viene detta anche “sindrome della Bella Addormentata” e purtroppo non ne sono note le cause scatenanti, ma è davvero un caso estremo.

Fonte: www.ok-salute.it share

DISTURBI ALLA TIROIDE

Le disfunzioni tiroidee influiscono sul metabolismo e quindi sui ritmi biologici, intaccando anche la qualità del sonno.

PATOLOGIE DELL’APPARATO DIGERENTE

Se non si dorme per aver mangiato troppo è un conto, ma a volte si può soffrire di qualche malattia intestinale che causa cattiva digestione e mancanza di sonno. Meglio fare i test che consiglierà il medico.

SQUILIBRI ORMONALI

Gli ormoni regolano i cicli vitali; se c’è un qualunque squilibrio ciò può portare a dormire meno, o male, e quindi ad avere sempre sonno di giorno.

Ascolta il tuo corpo e cerca di capire da cos’è che dipende la sonnolenza che provi. Se credi sia eccessiva e non legata a cause subito intellegibili, chiedi consiglio al tuo medico con fiducia.