Menù

Correre o camminare? Cosa fa realmente meglio alla nostra salute?

Condivisioni
Leggi con attenzione

Mondo della scienza e sportivi, hanno creato da qualche tempo un dibattito su cosa sia realmente meglio per la nostra salute, tra una camminata a passo sostenuto e una corsa. 

Alcune ricerche hanno dimostrato infatti, che ci sono benefici per l’una o l’altra disciplina; ma è anche vero che bisogna pensare all’obiettivo che si intende raggiungere. 

Vediamo quindi alcuni vantaggi e svantaggi delle due attività, per poi tirare le somme e scoprire quale sia l’attività peggiore.

SE VOGLIO DIMAGRIRE COSA FACCIO?

Se l’obiettivo è il dimagrimento e non si è abituati a fare sport ogni settimana, ciò che fa perdere più calorie è senza dubbio la pratica di un’attività fisica prolungata nel tempo e regolare. 

Ed è vero che, se con la corsa si possono percorrere lunghe distanze in poco tempo, ci si stanca anche molto più facilmente, soprattutto se si è alle prime armi. Perciò in questo caso, un punto netto va a favore della camminata che permette una resistenza prolungata e meno affaticamento da un punto di vista cardiaco e respiratorio. 

Chi invece ha poco tempo, intende tonificare il proprio corpo e allenare la resistenza, probabilmente la corsa avrà effetti più rapidi e visibili. 


BENEFICI e PERICOLI

...

Articolazioni 

La camminata, considerata spesso più leggera della corsa, è in realtà la più indicata per quanto riguarda l’evitare dolori muscolari e articolari, specialmente quando scarpe adatte e tecnica mancano. 

Infatti, mentre correndo l’impatto con  il suolo può creare dei piccoli traumi a ginocchia, caviglie e schiena; nella camminata questo problema non si presenta perché le ossa non devono sopportare il brusco impatto del peso corporeo contro il suolo. 

Loading...
Leggi anche  6 Posizioni Yoga per Glutei Rassodati

Cuore 

Tutti sanno che praticare un’attività fisica e abbinarla ad un alimentazione equilibrata aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari, tenendo sempre il cuore in allenamento. Degli studi pubblicati nel 2013 dalla rivista Arteriosclerosis, Thrombosis and Vascular Biology dell’American Heart Association, hanno dimostrato che camminare previene le malattie cardiache del 9,4% rispetto al 4,5% della corsa. 
TIRIAMO LE SOMME: COSA NON BISOGNA FARE? 

 Correre fa certamente bene alla salute, anche se la camminata presenta forse, oggettivamente, più benefici per l’insieme del corpo. Entrambe le discipline, se praticate bene e con regolarità, porteranno dei benefici.

Se c’è quindi qualcosa che proprio non bisogna fare è invece praticare la sedentarietà

...

Stare davanti al computer e alla televisione, prendere la macchina per fare pochi passi, preferire il divano a una panchina del parco che sta a qualche km da casa propria è un qualcosa da evitare. 30 minuti di camminata al giorno, apportano benefici a mente e corpo, ricordatevelo! 


Se tutto questo ha acceso in voi una lampadina, non c’è tempo da perdere, indossate scarpe sportive e abiti comodi: si parte! 

Buona giornata.

Loading...
loading...
Advertisement
Top