La medicina occidentale contemporanea si affida quasi esclusivamente, per la guarigione di una malattia o dei suoi sintomi, a farmaci e terapie mediche , trascurando invece il fatto che il corpo è anche in grado di curare se stesso .

Eppure questa verità è ben nota fin dall’antichità se persino Ippocrate , medico greco considerato il padre dell’odierna scienza sanitaria, diceva  “il medico cura, la Natura guarisce” . Questo vuol dire che i farmaci sono importanti, ma il vero meccanismo di guarigione deve partire dalla fisiologia umana stessa.

Il nostro corpo è infatti “programmato” per guarirsi da solo. P ensa a quando ti tagli: in poco tempo la ferita si rimargina e scompare, come se non fosse mai esistita. Le cose non sono poi così diverse anche con malattie “invisibili” e più gravi di un semplice taglio.

Fonte: www.leukoplast.com share

COME LA MENTE INFLUENZA IL CORPO

La stretta connessione che esiste tra quello che proviamo e il nostro stato di salute è ormai una realtà conclamata e provata scientificamente. Quando siamo sotto stress, ad esempio, l’organismo produce cortisolo e adrenalina , sostanze che accelerano i processi biologici e quindi possono causare conseguenze alla salute.

Si soffre così di ipertensione, problemi gastrici, aumento della frequenza cardiaca . Questi disturbi possono condurre a patologie anche gravi, come ad un infarto. Dunque la causa del male sta in uno stato psicologico , il forte stress, c he influenza il corpo biologico .

COME LA MENTE PUO’ GUARIRE IL CORPO

Vale però anche il discorso inverso . Se il nostro stress, malessere, malumore, se la nostra ansia e la nostra tristezza possono far ammalare il corpo, allo stesso modo le sensazioni opposte possono guarirlo . E non per modo di dire, dando un sollievo momentaneo, ma in modo concreto e duraturo.

Le tecniche di autoguarigione sono state messe a punto negli ultimi decenni da medici e studiosi convinti che il potere del corpo di curarsi da solo debba essere aiutato e implementato da noi stessi. Uno degli scienziati che ha ottenuto i risultati più interessanti si chiamava William Braud.

William Braud ha dimostrato che persino mali molto aggressivi come i tumori possono regredire ed essere tenuti sotto controllo se si lavora sull’umore e sullo stato psichico del paziente. Ribadiamo: c iò non vuol dire che debbano essere abbandonate le terapie tradizionali. Ma la mente può aiutare tali terapie a funzionare più efficacemente.

I 5 PASSAGGI DELLA TECNICA DI AUTO GUARIGIONE

Vediamo ora come funziona la tecnica di autoguarigione messa a  punto da William Braud. Essa si pratica attraverso 5 passaggi .

  1. Mettiti comodo , sdraiato o seduto, non importa. L’importante è che tu ti senta completamente a tuo agio. Togli gli indumenti stretti, cinture, o tutto ciò che ti crea fastidio o pressione e che indossi. Poi elimina ogni stimolo esterno, stacca il telefono fisso, spegni il cellulare.
  2. Chiudi gli occhi e respira. Fai respiri molto profondi, concentrandoti sul movimento che fa il tuo addome. Riempilo di aria, poi vuotalo. Continua finché non ti sentirai del tutto astratto dal contesto e del tutto rilassato
  3. Prosegui nella tecnica di respirazione, espandendo ora la tua percezione. Immagina che sia il tuo corpo intero a respirare. non solo la pancia.
  4. Forma nel tuo cervello l’immagine del tuo corpo come se fosse invaso di luce . La malattia è rappresentata da punti neri, che tu devi eliminare espandendo la luce bianca in ogni angolo del tuo organismo. L ascia che sensazioni positive si impadroniscano di te.
  5. Ora metti le mani sul petto , tenendo i palmi uno sull’altro. Posizionali all’altezza della ghiandola “timo” che si trova tra gola e sterno. Dai piccoli colpi per attivarla. Respira sempre molto profondamente, poi piano piano torna ad aprire gli occhi.
Fonte: flourishclinic.com share

LA GHIANDOLA TIMO

Non ne avevi mai sentito parlare? In effetti è una parte del sistema endocrino umano parecchio bistrattata ma molto importante. Questa ghiandola ha il compito di far funzionare correttamente il sistema immunitario , attivandolo in modo tale da debellare gli agenti patogeni presenti negli organi vitali.

Questa ghiandola si atrofizza nelle persone che vengono sottoposte ad un forte stress continuativo e questo fa indebolire il suo corpo. Potenziandola, invece, riusciamo anche ad infondere coraggio nella nostra anima, ad essere più forti e a ritrovare l’entusiasmo nell’affrontare la vita.

QUANDO USARE LE TECNICHE DI AUTO GUARIGIONE

Non devi essere per forza malato per usare la tecnica che ti abbiamo descritto . Usandola abitualmente renderai il tuo corpo più forte, meno attaccabile dalle malattie, e terrai la tua mente lucida, positiva, pronta a cogliere le opportunità dell’esistenza e a non farsi abbattere dalle contrarietà. Prova: ma fallo senza scetticismo!