Menù

Primo Chakra: Muladhara, il Chakra della radice

Shares
primo chakra
Read Carefully

Il primo chakra porta il nome sanscrito di Muladhara, o chakra della radice. Il primo chakra rappresenta le fondamenta di tutto il sistema dei chakra e qui risiede l’energia della kundalini.: Solo se la base è forte l’energia può salire attraverso gli altri chakra, così come solo quando è assicurata la sua sopravvivenza materiale (mangiare, dormire, salute fisica e lavoro) l’essere umano può concentrarsi su attività quali imparare, creare relazioni, coltivare la spiritualità e via dicendo.

Il primo chakra è rappresentato da un quadrato inscritto in un cerchio, circondato da quattro petali di loto rossi. Il quadrato, il numero 4 e il colore rosso sono tutti attributi dell’elemento terra. Al centro del quadrato si trovano un triangolo, il mantra LAM e l’elefante, un animale simbolo di stabilità, benessere e forza interiore.

Scheda tecnica del primo chakra

“Io Esisto”

  • Nome Sanscrito: Muladhara (radice, base).
  • Elemento: Terra.
  • Tipo di energia: energia fisica.
  • Suono: il mantra Lam e la nota musicale Do.
  • Animale simbolico: Toro
  • Colore: Rosso, rosso scuro. 
  • Colori complementari: nero, grigio e marrone.

Parole e frasi chiave del primo chakra

“Io esisto”. Sorgente dell’energia vitale. Sopravvivenza, radicamento, autoaffermazione, attaccamento alla vita, volontà di vivere nella realtà fisica. Senso della posizione e del movimento del proprio corpo nello spazio. Regno degli istinti primari. Conservazione, tradizione. Nazionalismo, conflitti etnici. Secondo il pensiero orientale in questo chakra ha sede l’energia kundalini. È collegato al quinto chakra.

Organi fisici collegati 

Ano, retto, ultimo tratto dell’intestino, arti inferiori, reni, colonna vertebrale all’altezza del sacro e del coccige. Corrispondenza con sangue e apparato circolatorio. Ghiandola endocrina: ghiandole surrenali.

Correlazioni fisiche

Stanchezza, mancanza di forza fisica, sindrome da affaticamento cronico, debolezza alle gambe. Scarsa energia sessuale. Problemi intestinali. Emorroidi. Sensazione di vuoto ai reni. Anoressia.

Correlazioni psico-emotive

Incapacità di imporsi, scarsa voglia di vivere, mancanza di coraggio. Difficoltà a prendere decisioni per paura di non farcela. Problemi relativi al denaro (avarizia o eccessiva prodigalità). Incapacità di essere concreti, difficoltà di stare con i piedi per terra. Questo chakra controlla una sessualità di tipo maschile, aggressiva, terrena e materiale, intensa come soddisfacimento di una brama.

Posizione sul corpo fisico

Zona del perineo. Per l’applicazione dei rimedi il charka può essere raggiunto dagli inguini. Per trattare il primo vortice occorrono due cristalli uguali da porre sugli inguini (uno su ciascun inguine). Altrimenti, una sola pietra verrà posta in mezzo alle gambe, in prossimità del perineo, su un supporto di materiale naturale. Il tampone con l’olio essenziale viene di preferenza collocato in mezzo alle gambe.

Loading...

Caratteristiche 

Il primo chakra è un vortice unico, rivolto verso la Terra. Non ha dunque gli aspetti anteriore e posteriore che caratterizzano i chakra dal secondo al sesto compresi. Attraverso questo centro energetico l’energia proveniente dalla Madre Terra viene canalizzata e distribuita nell’aura, per poi produrre effetti nel corpo fisico. 

Esso governa la presenza fisica e il movimento del corpo, la percezione delle impressioni tattili, le sensazioni cinestetiche (equilibrio e squilibrio corporeo, brividi, piacere o dolore fisico). 

Se questo vortice è disarmonico, ciò significa che subisce l’influsso della Terra in maniera eccessiva, oppure carente. Nel primo caso, l’individuo tende a rimanere troppo ancorato alle proprie posizioni e gli rimane difficile evolversi nello spazio e nel tempo. Nel secondo caso sarà privo di senso pratico, sposterà l’energia fisica sui piani più alti, esercitando uno scarso controllo sulla propria fisicità e mostrandosi deficitario in termini di realismo e concretezza.

Cristalli

Agata di fuoco, eliotropo, granato piropo, mookaite, quarzo ialino con tormalina nera, rubino, tormalina nera.

Oli essenziali

Benzoino, cannella foglie, incenso, legno di rosa, muschio di quercia, patchouli, rosmarino, sandalo legno.

Fiori di Bach

Beech, Gentian, Gorse, Hornbeam, Mimulus, Pine, Rock, Water, Sweet Chestnut, Walnut, Wild Oat, Willow.

Loading...
Advertisement
Top