Il  cioccolato  viene spesso considerato nemico della nostra  salute  e della nostra linea ma il discorso cambia se parliamo di  cioccolato fondente , il quale, se assunto in piccole dosi, aiuta il nostro  organismo  a lavorare meglio e apporta numerosi  benefici .

Iniziamo col dire che esistono tre diverse  varietà  di  cioccolato  e tutte nascono dalla lavorazione dei semi del frutto della pianta di  cioccolato , la  Theobroma Cacao.

www.eurochocolate.net share

Tipologie di cioccolato:

Varietà Forastero :

è quella più economica e per questo maggiormente coltivata, viene prodotta in Amazzonia e ha molte proprietà antiossidanti che rendono i suoi semi più amari e acidi rispetto a quelli delle altre tipologie.

Varietà Criollo:

si tratta della tipologia di  cioccolato  più pregiato, è aromatico e il gusto non risulta amaro in bocca, viene prodotta in Messico ma ci sono poche coltivazioni poiché essendo molto caro è difficile ma vendere.

Varietà Trinitario:

questo tipo di  cioccolato  nasce dalla fusione delle altre due varietà e per questo si trova in una posizione di intermedia sia per quel che concerne il prezzo sia per le sue proprietà benefiche.

Caratteristiche del cioccolato fondente

Quando parliamo di  cioccolato fondente  ed  extra-fondente  ci riferiamo ad un prodotto realizzato con una quantità di  cacao  compresa tra il 60% e l’80%, esiste anche il cioccolato  amaro  extra-amaro  che contiene tra l’85% ed il 99% di cacao ma ha un sapore molto particolare ed amaro che non piace a tutti. La dose di  cioccolato fondente  quotidiana consigliata è pari a 40gr e questi contengono: 19,88gr di zuccheri, 19,88gr di carboidrati e 2,64 gr di proteine per un totale di 206 calorie.

Proprietà benefiche del cioccolato

È ricco di minerali:  più è puro il  cioccolato fondente e maggiore è la concentrazione di minerali contenuto in esso. Un pezzo di  cioccolato fondente  puro all’80% da 40 gr ad esempio contiene quasi tutto il magnesio di cui abbiamo bisogno durante la giornata e aiuta a prevenire l’insorgenza del diabete di tipo 2 e di altre malattie cardiovascolari.

E' un antiossidante:

il  cioccolato fondente contiene una elevata concentrazione di  polifenolici  che hanno caratteristiche antiossidanti e proteggono le cellule dall'ossidazione che causano i radicali liberi.

Regola la pressione arteriosa:

il  cioccolato  puro è un regolatore naturale dell’omeostasi vascolare, contiene  flavonoidi  che aiutano a migliorare l’elasticità delle arterie, agevolano il flusso sanguigno, favoriscono l’aggregazione delle piastrine e abbassano la pressione del sangue.

Riduce il rischio di diabete:

alcuni studi svolti negli scorsi anni hanno dimostrato che il  cioccolato fondente  ha effetti benefici sulla resistenza all'insulina e per questo può ridurre il rischio di ammalarsi di diabete ma alcuni studiosi sono di parere contrario e per questo dovranno essere svolte ulteriori ricerche per confermare questa  proprietà benefica  del  cioccolato fondente , anche se esso è l’unico tipo di  cioccolato  incluso nelle diete dei diabetici grazie alla bassissima percentuale di zucchero che contiene.

Migliora l’umore:  ebbene si, mangiando  cioccolato fondente  siamo più sereni, ciò avviene grazie alla presenza di  triptofano , un aminoacido che stimola la produzione di  serotonina , la quale agisce sull'umore, regola l’appetito, il sonno ed il desiderio sessuale.

Aiuta i pazienti affetti da lieve anemia:

in caso di  anemia sideropenica , che non prevede assunzione di farmaci per la guarigione, mangiare  cioccolato fondente  e altri cibi ricchi di ferro aiuta a guarire.

Controindicazioni

Se si esagera con le dosi di  cioccolato fondente  assunte si corre il rischio di ingrassare, questo alimento ha molte  proprietà benefiche  ma è comunque un cibo calorico e per questo occorre mangiarne sempre piccole dosi. Non ne devono abusare le donne in gravidanza o che allattano e coloro che soffrono di tachicardia, il  cioccolato fondente  infatti contiene anche caffeina e teobromina che sono sostanze eccitanti. Infine bisogna limitare il consumo di cioccolato fondente se si soffre di calcoli renali poiché il  cioccolato contiene  ossalati , dei Sali che tendono ad accumularsi nelle vie urinarie formano i calcoli.