Ormai da anni gli studiosi si stanno interessando ai processi digestivi e al ruolo che la combinazione di determinati alimenti, svolge sul nostro organismo. Una delle ultime scoperte, in campo alimentare è quella che sconsiglia l'abbinamento di pomodori e cetrioli all'interno dell'insalata.

Ecco cosa succede abbinando gli alimenti sbagliati

Se vi state chiedendo il perché, il motivo è da cercare proprio nella digestione di questi due alimenti che, se combinati insieme, può risultare rallentata creando problemi di vario genere. In parole semplici, quando ci sono in gioco due o più alimenti diversi tra loro per composizione, la digestione degli stessi avverrà in tempi diversi lasciando quello che viene lavorato per ultimo a fermentare.

Ciò, sopratutto nel caso di zuccheri ed amidi complessi, porterà ad una digestione più lenta che può causare gonfiori, dolori di stomaco e problemi intestinali.

Secondo gli esperti, un classico esempio di cattiva digestione è dato proprio da pomodori e cetrioli che non andrebbero mai consumati insieme. Essi hanno infatti una composizione diversa che li porta ad essere digeriti in modo separato, creando fermentazione.

Scopriamo altri cibi che non andrebbero consumati insieme

  • Carne e formaggio. La loro combinazione all'interno di un pasto è altamente sconsigliata. I latticini, infatti, subiscono un processo digestivo ben diverso da quello delle carni. Per motivi analoghi, l'ideale sarebbe mangiare un solo tipo di proteina a pasto

  • Verdure e formaggi. Mangiarli insieme crea molta fermentazione

  • Yogurt e frutta. Questa combinazione utilizzata molto spesso al mattino è invece sconsigliata poiché oltre a rallentare la digestione, sembra possa arrivare a danneggiare la flora batterica. Tra i tanti frutti, quello maggiormente da evitare, in questo caso, è l'ananas

  • Banane e latte. Chi non ama farsi un frappè, di tanto in tanto? Ebbene, non vi farà piacere sapere che mescolare insieme banane e latte è un'opzione da bocciare

  • Melone ed anguria. Secondo gli esperti ci sono problemi di digestione anche nel consumare più tipi di frutta insieme. La frutta, inoltre, andrebbe mangiata sempre da sola e mai a fine pasto

Tutti accorgimenti che riducono sensibilmente la quantità di piatti che si è soliti mangiare, limitando tristemente la scelta a ben poche combinazioni.

 Inutile dire che, come sempre, quando si tratta di alimentazione, ogni persona è un caso a se. Seguite gli accorgimenti, quindi, ma considerate come vi sentite effettivamente dopo ogni pasto. 

Non tutti, infatti, presentano gli stessi problemi e la moderazione va attuata anche nel seguire regole che, se vissute in modo troppo rigido, possono portare ad uno stress tale da vanificare ogni possibile beneficio.