Spesso sentiamo dire che lo zucchero è il componente alimentare più pericoloso dei nostri tempi. Esso infatti è presente nella maggior parte dei cibi che mangiamo e spesso in dosi considerevoli. 

Il consumo diquantità elevate di zucchero implica, come ampiamente dimostrato, problemi di salute come la pressione alta, il diabete e le malattie cardiovascolari che non vanno assolutamente trascurati.

Per questi motivi si rende necessario ridurne l’assunzione, oltre al fatto che mangiare dolci compromette la nostra forma fisica.

Per attivare il procedimento di eliminazione dello zucchero dal corpo, l'esercizio fisico è il primo passo raccomandato dai nutrizionisti, purtroppo però non sempre è possibile.

Allora che fare per ’disintossicarsi’ dagli zuccheri?

1

Capire dove si nasconde lo zucchero ed eliminarlo dalla dieta

Per ridurre i livelli di zucchero nel sangue è di primaria importanza identificare in quali cibi è presente e in quale percentuale. Quando si leggono i valori nutrizionali di un prodotto, gli zuccheri vengono menzionati assieme ai carboidrati e alle fibre.


Anche se all'interno dei carboidrati sono contenuti zuccheri, non sarà necessario eliminarli dalla vostra dieta. L'ideale sarebbe mantenere un minimo apporto di carboidrati ed avere un perfetto equilibrio con il contenuto proteico. Assicurarsi di non consumare più di 15 grammi di carboidrati per pasto e ricordarsi di bilanciare sempre i carboidrati è la giusta regola.

Ma, a parte i carboidrati, lo zucchero presente in un alimento può essere descritto sull'etichetta oppure essere ’nascosto’ sotto altri nomi. Pertanto, è necessario prestare maggiore attenzione ad i seguenti ingredienti:

  • barbabietola

  • zucchero di canna

  • succo di canna

  • destrosio

  • saccarosio

  • sciroppo di riso integrale

  • il maltosio

  • il glucosio

  • succo di canna

  • zucchero di malto

Se ti interessa sapere quali sono gli alimenti in cui si nasconde lo zucchero leggi anche l’articolo relativo allo zucchero invisibile

2

Ridurre o smettere di consumare troppe bevande dolci

Molte bevande vendute nei supermercati contengono elevate quantità di zucchero, anche quelle commercializzate come bevande sane possono contenerle. Le bevande come bibite, succhi di frutta (industriali) o altre bibita vitaminiche hanno al loro interno alte quantità di zucchero o di sciroppo di fruttosio.

Il risultato, se si consumano queste bevande regolarmente, è il significativo aumento dei livelli di zucchero nel sangue . Pertanto, bere regolarmente bevande ricche di zucchero può portare ad un aumento di peso, a sbalzi d'umore ed a difficoltà di concentrazione .

Lo zucchero è una sostanza altamente coinvolgente ed è stato dimostrato che crea dipendenza. Il motivo per cui i bambini amano i dolci è che questi alimenti contengono composti che stimolano la produzione  degli ormoni del benessere  ( le endorfine) come la dopamina o la serotonina.

Inoltre con l'aumento del livello di zucchero nel sangue, i bambini subiranno un aumento di energia nel corpo e e diventeranno più vivaci. Questi benefici, però durano solo poche ore e determinano in tal modo il bisogno di consumarne di nuovo, oltre a manifestare irritabilità e cambiamenti di umore improvvisi. 

In questa fase di ’astinenza da zuccheri’ i bambini pensano solo ad assumere nuovamente dolci alla ricerca di appagamento e benessere.

E' essenziale, pertanto, trovare altri modi per assumere gli zuccheri “buoni”, quelli che ci fanno bene e che possiamo trovare in natura come il miele e la frutta

E', infatti, importantissimo mantenere un regime alimentare regolare e ben equilibrato oltre a fare attività fisica per bruciare le calorie ed eliminare gli zuccheri nel modo più corretto.