Ultimamente, sempre più spesso, si sente parlare di alimenti privi di glutine e sostitutivi della pasta o del riso. È anche il caso dell’ amaranto . In questo articolo scoprirai di cosa si tratta, quali sono i suoi benefici per la salute.

L'amaranto è un noncereale che comprende ben 60 diverse specie. È privo di glutine e, quindi, anche ottimo per coloro che soffrono di celiachia. Grazie allelevato contenuto di proteine, minerali, vitamine e alle tant virtù benefiche, la coltivazione dell’amaranto risale a tempi remoti.

L'amaranto è una pianta nativa del Perù, ma è coltivato anche in Africa, India, Cina, Russia, Sud America e Nord America. Questa pianta è molto alta e ha ampie foglie verdi e fiori viola, rossi o color oro. 

Sapevi che l'amaranto può essere consumato in vari modi? Foglie, cereali o farina di grano. Infatti, la foglia di amaranto viene usata per la realizzazione di preparati fitoterapici, mentre il grano viene usato come alimento.

L'amaranto è una grande fonte di proteine , vitamina B , vitamina E , fibre , manganese , magnesio , fosforo , calcio , potassio e ferro . Questi elementi consentono all’amaranto di curare il tuo corpo e mantenerlo sano e forte.

Cediamo nel dettaglio quali sono i 9 essenziali benefici che potrai ottenere dall’assunzione di amaranto:

1. Fornisce molte proteine

Le proteine contenute nell'amaranto vengono utilizzate da ogni singola cellula del corpo. 
È fondamentale per la costruzione della massa muscolare, il supporto delle funzioni neurologiche, l'aiuto nella digestione, l’equilibrio metabolico e il tono dell’umore.
Gli alimenti proteici sono anche utili per prevenire l'aumento di peso poiché apportano una buona sensazione di sazietà.

2. Riduce l'infiammazione

L'amaranto ha il potere di ridurre l'infiammazione associata a diverse condizioni patologiche.
Quando le tossine alimentari ed ambientali si accumulano nel corpo, il sistema immunitario diventa iperattivo e a lungo termine le cellule prodotte a dismisura iniziano ad attaccare i tessuti sani, generando risposte autoimmuni.
Poiché i cereali ed i cibi ricchi di proteine ​​aiutano a combattere l'infiammazione, l'amaranto è un ottimo alimento per il tuo corpo.
Uno dei principali benefici per la salute degli alimenti antinfiammatori è il modo in cui allevia il dolore indotto da artrite e gotta. 

3. Rinforza le ossa

Il calcio presente nei chicchi di amaranto consente al corpo di utilizzare questo minerale per la riparazione ed il rafforzamento osseo. 
Includere alimenti ad alto contenuto di calcio nella tua dieta quotidiana è molto importante per la prevenzione dell ’osteoporosi e delle fratture.
È stato osservato anche che il consumo di amaranto è un modo interessante ed efficace per aumentare l’apporto di calcio, ferro e zinco.

4. Abbassa il colesterolo

L’amaranto favorisce la digestione, mantenendo attiva la peristalsi intestinale grazie al contenuto di fibre presenti in esso. 
Le fibre dell’amaranto si legano al colesterolo presente nel sistema digerente affinchè possa essere espulso attraverso le feci.
Mangiare cibi ricchi di fibre permette al corpo di ridurre il colesterolo in modo naturale.

5. Aiuta il sistema digerente

Grazie all'elevato contenuto di fibre , l’amaranto stimola il sistema digerente e regolarizza le funzioni intestinali.
Secondo una ricerca, il 78% delle fibre contenute nell'amaranto è costituita in gran parte da fibre insolubili
La fibra solubile, presente solo per 22%, è vitale per una corretta digestione perché si dissolve in una massa collosa ed intrappola grassi, zuccheri, batteri e tossine. 
In questo modo, aiuta il sistema digestivo, prevenendo alcune condizioni come la sindrome dell'intestino permeabile il rivestimento dell'intestino funge da barriera, evitando che particelle più grandi oltrepassandola, possano danneggialo. Quando ciò accade il sistema digestivo va incontro ad uno stato infiammatorio che provoca affaticamento, gonfiore, aumento di peso, mal di testa, disturbi alla pelle e problemi alla tiroide.

6. Combatte il diabete

Con solo una porzione di amaranto che fornisce oltre il 100% della dose giornaliera raccomandata di manganese, puoi prevenire il diabete e ridurre la presenza di zuccheri nel sangue. (glicemia)
Il manganese è necessario per la corretta produzione di enzimi digestivi responsabili di un processo chiamato gluconeogenesi che comporta la conversione degli aminoacidi delle proteine in zucchero e l'equilibrio di zucchero nel sangue.

7. È privo di glutine

L'amaranto è senza glutine e, quindi, adatto alle persone che soffrono di intolleranza al glutine .
La sensibilità al glutine consiste in un insieme di sintomi correlati ad una reazione alla proteina presente nella pianta del grano chiamata appunto glutine. 
La forma più grave di ipersensibilità al glutine è la malattia nota come celiachia, che si manifesta con sintomi che comprendono affaticabilità, dolore alle ossa e alle articolazioni, artrite, infertilità, aborto, depressione ed eruzioni cutanee, solo per citarne alcuni. Una dieta priva glutine include cereali come amaranto, quinoa e grano saraceno.

8. Sostiene le donne in gravidanza

I folati presenti  nell’amaranto stimolano le cellule a riprodursi.
Per le donne in gravidanza, la carenza di folati può portare a difetti congeniti nel feto come la spina bifida o causare malformazioni del cuore e degli arti.
Per la formazione del DNA è, quindi, necessaria un'adeguata assunzione di alimenti ricchi di folati per permettere alle cellule del feto di riprodursi e differenziarsi correttamente.

9. Agevola la perdita di peso

Ci sono una serie di motivi per cui il consumo di amaranto aiuta a mantenesi in linea: è ricco di fibre che regolano il sistema digestivo e riducono le infiammazioni intestinali. 
Essendo l’amaranto un'ottima fonte di proteine, il suo consumo dona un senso di sazietà a lungo e riduce di conseguenza lo stimolo della fame.
La granella di amaranto è particolarmente ricca di lisina, un amminoacido  importante per uno sviluppo e una crescita sana che svolge un ruolo essenziale anche nella produzione di carnitina , responsabile della conversione degli acidi grassi in energia e dell'abbassamento del colesterolo. 

L'amaranto è disponibile in qualsiasi negozio di alimenti naturali ed anche nei migliori ipermercati. 

Come consumare  l’amaranto

La sua preparazione è molto semplice: per cuocerlo usa 1/2 tazze di acqua per 1/2 tazza di amaranto. Riscalda il tutto in una piccola casseruola finché non inizia a bollire. Quindi, riduci il calore e lascia sobbollire senza coperchio fino a quando l'acqua non viene assorbita completamente. Questo procedimento richiede, in genere, circa 20 minuti.

L'amaranto ha un piacevole sapore di nocciola tostata che lo rende ottimo per molti piatti sia dolci che salati. Cosa stai aspettando allora? Corri a comperarlo ed utilizzalo come sostituto della pasta o del riso, mangialo al mattino con della frutta secca o uniscilo al miele per fare una golosa torta salata.