Le statistiche presentano dei dati piuttosto allarmanti. Le patologie cardiache sono in aumento e sono diventate una delle prime cause di mortalità nei paesi occidentali. I dati riguardano soprattutto gli Stati Uniti d’America, ma anche noi italiani non ce la passiamo molto meglio.

Le patologie cardiache raggruppano in sè una vasta gamma di problemi che potrebbero insorgere a livello del suore e di circolazione; una delle malattie che sembra avere avuto la maggiore diffusione è la cosiddetta  “cardiopatia ischemica” .

La cardiopatia ischemica viene causata da un accumulo di lipidi, in primis il colesterolo, lungo le pareti interne delle arterie. Queste piano piano si occludono e ciò può portare ad una non sufficiente irrorazione di sangue nei tessuti. La conseguenza può essere un ictus o l’infarto ischemico.

Fonte: www.dimagrisci.com share

Si capisce da quanto abbiamo detto che le patologie cardiache sono figlie del benessere, ovvero di un’alimentazione troppo ricca di grassi che di certo i nostri nonni non seguivano. Quindi, come ormai sappiamo anche se non lo si ripete mai abbastanza, la cura del benessere del nostro cuore comincia a tavola.

Quello che mangi può contribuire all’insorgenza di sofferenze al cuore, o al contrario può contribuire a mantenerlo in buona salute. Ecco perchè dovresti seguire la cosiddetta “dieta amara”.

LA DIETA AMARA: IN COSA CONSISTE E PERCHE’ FA BENE

La dieta amara si chiama così non perchè costringa a mangiare cibi sgradevoli, ma solo perchè suggerisce di limitare al massimo gli zuccheri , che sono i principali nemici delle arterie in quanto portano anche all’innalzamento dei livelli di colesterolo.

Loading...

Le prime regole che devi ricordare se vuoi seguire la dieta amara consistono nell’ evitare quindi i cibi con molti grassi . Devi viceversa privilegiare quelli ricchi di fibre e amido.

Va curato molto il modo in cui si cucina : da prediligere sono la cottura al vapore, al microonde, sulla griglia o sulla piastra. Da evitare sono ovviamente le fritture , ma anche la cottura il padella e in generale quelle che richiedono troppi condimenti.

Infine bisognerebbe mangiare poco e spesso : meglio cinque piccoli pasti distribuiti nel corso della giornata che tre pasti abbondanti.

Fonte: ndtvimg.com share

I CIBI DA EVITARE NELLA DIETA AMARA

Entriamo ora più nel dettaglio e scopriamo quali sono dunque gli alimenti da bandire da tavola . Riprendendo quanto detto sopra, non bisogna mangiare le fritture e in generale tutto lo junk food . Quindi stai alla larga dalle catene di fast food.

Limita gli alcolici e i superalcolici , ma anche le bevande gassate che contengono zuccheri. Fai attenzione anche alle bevande che sull’etichetta hanno riportata la dicitura “senza zuccheri”: in realtà li contengono sempre, anche se in misura minore.

Non mangiare alimenti in scatola , conservati sottolio, evita salse e salsine, anche quella di soia perchè è molto salata. No a snack come noccioline o patatine, e no ai salumi insaccati (mortadella, salsicce).

Fonte: medicalxpress.com share

Evita di consumare dolciumi , come torte o biscotti, e non usare per i tuoi piatti nè burro, nè margarina, nè pancetta o altri condimenti molto grassi. Evita l’uso del dado da brodo, in cui è contenuto il glutammato di sodio. 

Per condire la pasta prediligi  un semplice sugo di verdure invece agli intingoli troppo complicati . Pensa che lo fai per il bene del tuo cuore, e che ti sentirai anche meglio e più leggera, eliminando tante schifezze dalla tua alimentazione.

Puoi calibrare anche il pranzo di Natale escogitando portate light : perchè anche se sono “amare” non sono affatto meno gustose!