La dieta metabolica, è un regime alimentare iperproteico e iperlipidico (cioè ad elevato contenuto di proteine e lipidi) e ipoglucidico (povero di carboidrati). Questo tipo di dieta, permette di ottenere degli ottimi risultati, in un lasso di tempo molto breve. E’ stata ideata dal Dottor Mauro di Pasquale.

Introducendo all’interno del organismo un basso apporto di carboidrati, quest’ultimo si abitua a trarre energia dalla “riserva energetica” del nostro corpo, appunto, i grassi, che invece di accumularsi, vengono bruciati. 

Come funziona la dieta metabolica?

La dieta metabolica si basa si struttura in due fasi

  1. Fase di prova (anche detta fase di valutazione);
  2. Seconda fase (detta anche fase di Dieta Metabolica).

La fase di prova , segue il cosiddetto “schema dei 14 giorni”. Durante questi 14 giorni, 12 sono dedicati al consumo di un numero limitato di carboidrati (si inizia solitamente con 30g e, in caso di problematiche, si aumenta di 10g in 10g) e molti grassi. Questa fase è denominata  f ase di scarico, dove la ripartizione dei nutrienti sarà: 5060% grassi, 30–50% proteine e il numero limitato di carboidrati. Gli altri 2 giorni sono dedicati all’apporto di molti carboidrati. Codesta fase è detta f ase di carico,  dove la ripartizione dei nutrienti sarà suddivisa in: 25–40% grassi, 15–30% proteine, 35–55% carboidrati.

Questo schema, serve per individuare la quantità minima adeguata di carboidrati necessari al proprio organismo, per evitare spiacevoli effetti collaterali (stanchezza, nausea, mal di testa). Si consiglia di ripetere questo schema dei 14 giorni per due volte consecutive oppure, finché non si individua la giusta frazione di carboidrati individuale (ogni persona è diversa e di conseguenza l’apporto glucidico non può essere uguale per tutti).

La seconda fase , ovvero la fase della dieta Metabolica, ha tempo indeterminato. L’organismo ha ormai imparato che deve trarre energia dai grassi. Per mantenere questo tipo di metabolismo, si consiglia di alternare 5 giorni di scarico  e 2 di carico (le due fasi, hanno la stessa percentuale di ripartizione dei nutrienti indicati nella fase di valutazione). 

Cosa mangiare durante la dieta metabolica

La dieta metabolica non tiene conto delle calorie. Per attivare al meglio il metabolismo, i pasti sono suddivisi in 5 al giorno: 3 pasti principali e 2 spuntini . Alimenti proteici e ricchi di grassi, sono i protagonisti di questa dieta. Uova, pollo, manzo, carne, salsicce,olio, pancetta, pesce, burro, yogurt, latte, formaggi, affettati si possono consumare liberamente. 

Per quanto concerne i carboidrati, si può ricavare la piccola dose giornaliera da: riso, orzo, quinoa, cous cous, crakers, pasta, pane, biscotti, gallette e fette biscottate. Infine, è possibile consumare frutta secca molto tranquillamente. Quest’ultima ha infatti un elevato contenuto di grassi. Da limitare, invece, è la frutta fresca (poiché è ricca di zuccheri semplici) e la verdura.

Controindicazioni della dieta metabolica

Questa particolare tipologia di dieta non è adatta a tutti. E’ finalizzata a coloro che vogliono aumentare la loro massa muscolare velocemente e bruciare grassi altrettanto rapidamente. E’ assolutamente sconsigliata a persone che hanno problemi di salute, patologie a carico dei reni, a donne in gravidanza e a tutte le persone che hanno particolari problemi di tiroide. Come per qualsiasi tipo di dieta, è fondamentale contattare il proprio medico, che vi indicherà se questo tipo di dieta fa al caso vostro o meno.

Lo scarso apporto di fibre, sali minerali, vitamine e antiossidanti possono apportare seri problemi alla salute. Questo tipo di dieta, in particolare, essendo povera di fibre, potrebbe provocare degli scompensi intestinali (pesantezza e stitichezza). 

Per rimediare alla stitichezza, sarà bene consumare una porzione di frutta o verdura cotta sia a pranzo che a cena. Per integrare i sali e vitamine, durante la dieta metabolica, si consiglia di ricorrere ad integratori multivitaminici e salini ricchi di antiossidanti.

Tutte le indicazioni fornite in questo articolo hanno uno scopo esclusivamente INFORMATIVO e non vogliono sostituire in alcun modo il parere di medici, nutrizionisti e dietisti.