Il mango ( Magnifera indica) è il frutto dell’albero sempre verde che appartiene alla famiglia delle Anacardiacee. E’ un frutto esotico, tipico dei paesi tropicali, originario dell’India.  Questo fantastico frutto, si trova con estrema facilità in tutto il mondo e in tutti i supermercati. 

Valori Nutrizionali

Il mango, essendo ricco di zuccheri, in confronto ad altri frutti, è “molto” calorico. 100 grammi di polpa di mango apporta circa 57 kcal. E’ il frutto ideale per sportivi e per studenti che hanno bisogno di tanta energia. 

Questo succoso frutto è ricco di acqua, vitamine e di sali minerali. La ripartizione dei nutrienti per 100 grammi di mango è: 1g di Proteine, 12,6 g di Carboidrati (di cui zuccheri), 1,6g di fibra, 0,2 g di grassi, 1mg di Sodio , 250 mg di Potassio , 11 mg di Fosforo , 7mg di Calcio , 13 mg di Magnesio , 0,5 mg di Ferro, 28 mg di Vitamina C , 43 µg di Folati , 0,02 mg di Vitamina B1 , 0,04 mg di Vitamina B2 , 0,16 mg di Acido pantotenico, 0,13 mg  Vitamina B6 , 0,52 ugr Vitamina K , 3198 µg di Beta -carotene , 0 g di colesterolo.

Proprietà

Il mango, è ricco di elementi importanti per la nostra salute. Oltre ad essere ricco di Vitamine e Sali Minerali, quest’ultimo contiene polifenoli tra cui l’ acido gallico (dalle proprietà antiossidanti e antiemorragiche), il lupeol (un antiossidante dalle proprietà antitumorali ), la  mangiferina (dalle proprietà analgesiche, antimicrobiche, antivirali, neuroprotettive, cardioprotettive, epatoprotettive, antinfiammatorie, antiallergiche e antidiabetiche)   e la quercitina (che ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie).

L’elevato contenuto di Vitamina A, aiuta a proteggere le mucose dell’apparato respiratorio. Mentre la Vitamina C, aiuta a rinforzare il sistema immunitario, svolge un’azione antiossidante ed è inoltre implicata nella sintesi del collagene. Un solo mango, è capace di collimare il fabbisogno giornaliero di Vitamina A .

Questo frutto, essendo ricco di sali minerali (potassio, calcio e magnesio), è ritenuto un integratore naturale antistanchezza. Il potassio , è infatti coinvolto in molti processi fisiologici, tra cui la contrazione muscolare, il corretto equilibrio idro-salino e il controllo della pressione arteriosa. Il magnesio , invece, è indispensabile per la struttura ossea, per il cervello e per il metabolismo. E infine, il calcio è fondamentale per la salute di ossa e denti.

Benefici

Grazie alle sostanze contenute nel mango, quest’ultimo vanta di moltissime proprietà benefiche per la salute tra cui: 

  1. Favorisce la digestione e combatte la stitichezza  (grazie alla presenza di fibre);
  2. Aiuta a dimagrire (grazie al contenuto di mangiferina);
  3. Per trattare il dolore neuropatico (inibisce la produzione di alcune molecole proteiche infiammatorie);
  4. Tiene sotto controllo il colesterolo LDL e HDL ;
  5. Migliora i livelli ematici di glucosio e insulina (previene il diabete);
  6. Ha proprietà antitumorali  (il lupeol contenuto nel mango, è in grado di impedire la mutagenesi delle cellule e di stimolare la morte di alcune cellule tumorali);

Come si mangia

Il mango si mangia senza buccia. Una volta tolta la buccia, il frutto può essere assaporato fresco, cotto (può essere grigliato), essicato, disidratato, sotto forma di succo, di frullato o come ingrediente di diverse preparazioni come il chutney (salsa tipica sud-orientale). 

Il frutto deve essere ben maturo prima di essere mangiato, altrimenti, risulterà sicuramente aspro. Per capire se il mango è bello maturo basterà toccarlo con le dita e vedere se affondano leggermente. Qualora non dovessero affondare, bisognerà metterlo da parte e farlo maturare per alcuni giorni.

Controindicazioni

Il mango non ha particolari controindicazioni. Le persone che soffrono di diabete e coloro che seguono una dieta a basso contenuto glicemico devo prestare una particolare attenzione a non assumere abbondanti quantità di questo frutto.

Il frutto potrebbe provocare reazioni allergiche a soggetti predisposti. Le manifestazioni allergiche colpiscono lingua, labbra e mani (dermatite da contatto). I soggetti allergici all’edera e alle querce devono prestare particolare attenzione se hanno intenzione di consumare questo frutto.

Infine è sconsigliato a soggetti che soffrono di colon irritabile perché contiene enormi quantità di FODMAPs (acronimo che sta per Fermentable Oligo-, Di-, e Mono – Saccharides And Polylos ovvero: oligo-, di-, mono– saccaridi e polioli fermentabili). Queste sostanze (fruttosio, lattosio, mannitolo, sorbitolo, xylitolo, fruttani, galattani) sono scarsamente assorbite dall’intestino tenue, sono in grado di richiamare acqua nel lume intestinale e sono rapidamente fermentate dai batteri intestinali con conseguente produzione di gas.