L’autunno accompagnato dai suoi splendidi paesaggi mozzafiato, dai suoi caldi colori e dai mille frutti che Madre Natura ci regala per farci stare bene. La spesa, da oggi, non potrà essere più facile grazie alle molteplici qualità di frutta e verdura che abbiamo la possibilità di scegliere: insomma, avremo solo l’imbarazzo della scelta durante questa ricca stagione.

 

Vediamo insieme con quali tipologie di verdure possiamo riempire in nostro carrello della spesa durante la stagione autunnale :

Zucca 

Impossibile, parlando di autunno, non nominarla e non solo per la festa di Halloween. La zucca è una verdura, con le sue tante forme, molto dolce con un involucro sottile e duro e molta polpa che non è la sola a poter essere mangiata, infatti, sono molto buoni e salutari anche i suoi semi essiccati che aiutano il buonumore grazie agli Omega3. E che dire dei suoi fiori delicatissimi fatti, come la ricetta classica prevede, in pastella o per condire un buon risotto? Non tutti, però, sanno che la zucca è ricca di sali minerali, vitamina A, vitamina C e vitamina E e ciò fa sì che aiuti a rigenerare le cellule del nostro organismo, ritardare l’invecchiamento della pelle, proteggere il nostro organismo da malattie cardiovascolari e contrastare l’insonnia. Come assumerla? E’ ottima per fare delle delicate vellutate, per sostituire le patate al forno (si taglia a cubetti e si condisce) o ancora per creare un purè sofficissimo.

Cavolfiore

Di questo ortaggio ne esistono vari colori e tipologie. Molte persone non lo trovano gradevole a causa del loro forte profumo; la forte presenza di sali minerali, vitamina A, vitamina B e vitamina C lo rendono un potente antinfiammatorio oltre che integratore di ferro che fanno di esso un importante alleato della nostra salute. Come renderlo parte delle proprie abitudini alimentari? Si può utilizzare, dopo averlo bollito, per condire una pasta oppure bollirlo e farlo saltare in padella come contorno.

Broccoli

Il suo colore verde acceso ed il suo profumo intenso lo rendono riconoscibile al primo impatto. Prestate attenzione al momento dell’acquisto: non comperateli assolutamente se tendono al giallo e stanno perdendo il loro caratteristico colore. Hanno un alto contenuto di sali minerali, fibre, vitamina B1, vitamina B2 e vitamina C che li rendono ottimi alleati per contrastare i disturbi dovuti alla tiroide, hanno proprietà diuretiche, antiossidanti e depurative; grazie alla presenza di fibre, inoltre, contrastano la stitichezza . Come mangiarli? Sono ottimi per una pasta con pepe ed acciughe o, più semplicemente, saltati in padella con un po’ di peperoncino.

Funghi

Che si tratti di chiodini, porcini o gallinacci poco importa perché sono sempre tutti profumatissimi e gustosi: sono uno dei principali simboli dell’autunno; vengono raccolti tra Settembre e Novembre nei prati e nei boschi, soprattutto dopo una giornata di pioggia: fate, però, attenzione alle specie velenose. Prima dell’acquisto, prestate attenzione al loro aspetto e comperateli solo nel caso in cui siano sodi e non mollicci. I funghi non sono solo buoni, ma fanno anche bene alla nostra salute in quanto sono un’importante fonte di sali minerali e vitamina B che permettono al nostro organismo di funzionare bene; consentono al sistema immunitario di rafforzarsi, impediscono la formazione di colesterolo e contrastano le problematiche cardiovascolari. Come utilizzarli? Sono ottimi per un profumatissimo risotto, per una pasta gustosa o ancora per delle minestre davvero saporite.

Radicchio

Col suo bellissimo colore rosso è presente in più varianti e, di conseguenza, cambiano anche forme (dal tondo all’oblungo) e sapori (dall’amaro al dolce). E’ ricco di sali minerali, vitamina C, vitamina E e vitamina K che permettono a questo alimento di controllare il diabete, depurare l’organismo ed aiutare la digestione. Come mangiarlo? Non solo in insalata, difatti, il radicchio è ottimo per condire una pasta golosa oppure come contorno passato su una piastra e condito con sale ed un filo di olio.

Porri

Questo ortaggio dalla forma cilindrica è ricco di vitamine e sali minerali che lo rendono un ottimo alleato per la salute del nostro organismo riducendo il colesterolo e contrastando l’insorgere di batteri; ma non solo, difatti, impedisce l’insorgere di patologie vascolari e perfino di ictus. Come utilizzarlo in cucina? E’ ottimo per un soffritto saporito o anche per un’insalata diversa dal solito.

Spinaci

Viene venduto, generalmente, a piccoli cespetti composti da foglie di colore verde brillante. E’ ricco di fibre che contrastano la stitichezza e mantengono in salute gli occhi, sali minerali che proteggono il sistema immunitario e rafforzano i muscoli; molte sono anche le vitamine contenute negli spinaci come la vitamina A, B, C, D, F, K e PP. Come mangiarli? Sono perfetti a crudo in un’insalata o saltati per un tortino goloso.

Piselli

Uno stelo verde che racchiude il frutto che consiste nella parte commestibile: piccole sfere verdi. Al loro interno sono presenti sostanze amiche del nostro organismo come sali minerali, fibre, acqua e vitamina C che permettono all’intestino di funzionare correttamente e favoriscono la diuresi. Come utilizzarli in cucina? Anzitutto possono essere secchi o freschi, surgelati o precotti; si usano per vellutate golose, saltati come contorno.

Fagioli

Sono l’alimento povero per eccellenza che, grazie alla loro versatilità, sono molto utilizzati. Molte sono le tipologie di fagioli in commercio: con l’occhio, rosso, borlotto, cannellino, nero e tanti altri ancora. Come si possono mangiare? Si presentano secchi oppure freschi, surgelati o precotti; ottimi per un purè diverso dal solito, come contorno freddo con delle cipolle (attenzione se dovete baciare qualcuno! J) o per delle buonissime minestre.

 

Non solo di verdure, per, ci si nutre. Ecco le varie tipologie di frutta disponibile nel periodo autunnale:

Melagrana (o melograno)

Questo frutto rosso contiene dei granellini rossi e molto dolci; esistono in commercio molte varietà di questo frutto (più o meno dolci), ma in Italia vengono coltivate solo qualità zuccherine. La melagrana non è solo buona, ma fa anche bene alla salute: ha, difatti, proprietà antibatteriche, antiossidanti, diuretiche, antitumorali e previene il colesterolo grazie alle molteplici vitamine e sali minerali presenti in essa. Un aspetto molto importante è che è molto adatto alle donne durante la gravidanza in quanto contiene molto acido folico che preserva la buona salute del feto. E’ perfetta per delle insalate fresche o delle macedonie.

Cachi

Il frutto autunnale per eccellenza composto da una sottile buccia arancione che preserva una polpa arancione e filamentosa, ma molto dolce. Al suo interno troviamo sostanze benefiche come il beta-carotene che ha una funzione antiossidante, fibre che permettono buone funzioni intestinali, zuccheri quali fruttosio e glucosio per un buon apporto energetico e potassio dalle importanti proprietà diuretiche. Questo frutto è ottimo per preparare una dolce marmellata oppure per una buona torta.

Castagne

Molte sono le varietà presenti in commercio e le più diffuse sono le castagne ed i marroni. Esse sono un alimento ad alto valore energetico e, grazie ai molti sali minerali in esse presenti, restituiscono all’organismo l’energia necessaria; le fibre delle castagne, invece, permettono all’organismo di avere una funzione intestinale regolare; il fosforo le rende ottime per il controllo del sistema nervoso. Come mangiarle in maniera diversa da quelle classiche cucinate alla brace? E’ semplicissimo: basta farle bollire per una zuppa gustosa oppure fare un’ottima marmellata.

Uva

E’ uno dei frutti più amati nella stagione autunnale in tutte le tue tipologie. Molti, però, non conoscono le sue proprietà benefiche: l’uva è ottima per mantenere in salute il sistema venoso, per contrastare i disturbi dovuti alla menopausa, per prevenire l’invecchiamento cutaneo e per favorire la digestione. E come assumerla? E’ perfetta per una torta oppure per un risotto davvero particolare.

Fico d’India

Un frutto originario del Messico; il frutto è, in realtà, una bacca il cui colore esterno varia dal giallo al rosso al bianco ed è molto dolce e polposo. E’ ricco di vitamine e sali minerali che gli permettono di avere proprietà antiossidanti e diuretiche. Come rifiutare una dolce marmellata di fichi d’India o una deliziosa crostata?

Clementine

Una piccola sfera arancione dal contenuto dolce e polposo. Contengono molta vitamina A, vitamina B, vitamina C, vitamina P, sali minerali e fibre che lo rendono un ottimo aiuto per il benessere intestinale; le clementine, inoltre, hanno buoni poteri digestivi e nutritivi oltre a combattere la ritenzione idrica e mantenere in salute le ossa e l’intestino. Ottimo se candito o anche come marmellata.

Frutti ed ortaggi elencati qui sopra sono i più rappresentativi della stagione autunnale, ma molti altri sono tipici di questa stagione: rabarbaro, barbabietole, carote, ravanelli, finocchi, insalata, tutti i cavoli, melanzane, peperoncino rosso, mele, pere, arance, pompelmi ed alchechengi.

 

Non solo di frutta e verdura si parla quando si tratta di spesa stagionale, difatti, seguono le stagioni anche le varie tipologie di pescato : sono indicati per l’acquisto nel periodo autunnale i pesci come il merluzzo , la sardina e l’ orata che in autunno raggiungono il loro sapore pieno e con cui si possono preparare patti semplici, veloci e ricchi di sapore.

 

Avete visto quanti prodotti ci regala la Natura? Ed allora perché non approfittarne dati i benefici che si possono trarre da essi… cercate sempre di consumare i prodotti nella stagione a loro adatta, in modo da godere appieno del sapore originale e delle proprietà benefiche.