Sei in grado di riconoscere dalla lista degli ingredienti, nelle etichette nutrizionali, la presenza di panna? 

Come sai che un latticino sia realmente magro? Su quali basi si classificano? 

Quando facciamo la spesa, spesso acquistiamo senza conoscere la qualità di un prodotto , lasciandoci trasportare dalle diciture ( CLAIMS ) "light" o dai vari consigli di amiche/i perennemente a dieta, o semplicemente dalle calorie piuttosto che dalla sua composizione. 

Facciamo un piccolo excursus su una delle categorie alimentari più vendute e gradite tra il popolo italiano: latticini e derivati

Una serie di consigli potranno guidare meglio la scelta del consumatore di fronte al banco frigo, senza inganni.

Nella categoria di latte e derivati o latticini , rientrano una serie numerosa di alimenti di uso comune, classificati in base ad una serie specifica di parametri, ma senza dilungarci troppo, citiamo quelli di maggior consumo:

LATTE

Di varie tipologie (intero, parz.scremato, scremato, senza lattosio). 

Latte di asina e di pecora, ipoallergenici. 

Sono esclusi i latti vegetali: di riso, soja, avena... sono bevande vegetali e non latte!