Quando si parla di insalata , raramente si approfondisce l'argomento o qualora se ne descrivano le proprietà benefiche ,  ci si sofferma maggiormente sulle tipologie di insalate più comuni come la rucola , l' iceberg o la lattuga

Eppure, qualsiasi varietà di insalata , compreso il songino ,  presenta interessanti  caratteristiche nutrizionali che la rendono un alimento molto versatile e particolarmente adatto a coloro che seguono una dieta ipocalorica:  infatti 1 tazza di insalata mista , pari a circa 138 grammi, contiene circa 22 calorie, mentre 1 tazza di songino , pari a 50 grammi, contiene  12 calorie, ovviamente senza condimento.

Oggi scopriremo insieme le tante virtù del songino , un tipo di insalata molto gustoso e che si presta a numerosi abbinamenti gastronomici.

Che cos’è il songino (o soncino)?

Il songino è una pianta erbacea spontanea appartenente alla famiglia delle Cicorie, tipica del periodo estivo ed autunnale, nota anche con il nome di valerianella ; si presenta con piccole foglie carnose raccolte in ciuffetti e fiori di colore azzurro o bianco. 

Principi nutritivi e benefici del songino

Al suo interno sono presenti importanti principi nutritivi che contribuiscono, insieme ad altri alimenti, a garantire all’organismo il corretto fabbisogno nutrizionale giornaliero

  • ferro 
  • fibre 
  • potassio 
  • vitamina B 
  • vitamina C 

E’ inoltre una varietà di insalata priva di colesterolo , facilmente digeribile e come già detto povero di calorie. 

Quali sono le proprietà benefiche del songino?  

Gli elementi contenuti nel songino gli conferiscono   molteplici proprietà benefiche

  • previene malattie cardiovascolari  in quanto rinforza le pareti dei vasi e dei capillari favorendo la circolazione sanguigna e prevenendo di conseguenza anche l’arteriosclerosi. 
  • proprietà antitumorali
  • proprietà digestive
  • proprietà diuretiche che permettono al nostro organismo di espellere le tossine e di depurarsi, contrastare laritenzione idrica e prevenire la formazione della cellulite .
  • proprietà lassative 
  • combatte l’anemia grazie all’alto contenuto di ferro;

 Controindicazioni al consumo di songino  

Non vi sono particolari avvertenze al consumo dell

’insalata songino, 

 eccetto nei soggetti che abbiano manifestato sintomi di allergie o intolleranze in seguito alla sua assunzione.


Consigli di utilizzo del songino e ricette


Il suo consumo è ottimo a crudo allo scopo di mantenere inalterate le sue proprietà organolettiche e l’efficacia dei suoi benefici. 

Qui di seguito vi suggeriamo 3 ricette gustose

 Crostini  formaggio e songino

Gli ingredienti sono:  

  • pane  
  • formaggio spalmabile 
  •  songino
  •   prosciutto cotto 
  •  sale  e pepe misto 
  • olio  
  • pomodorini 

 Ora seguite il veloce procedimento: tagliate il pane a fette e fatelo abbrustolire; tagliate il songino a piccoli pezzettini, unitelo al formaggio spalmabile e condite il tutto con sale, pepe misto ed olio; spalmate il composto sul pane ed aggiungete una strisciolina di prosciutto cotto; tagliare i pomodorini in quattro parti e condire. Il vostro antipasto è pronto!  

Insalata fragole e songino

Gli ingredient i sono:

  •  songino  
  • fragole  
  • noci  
  • sale  pepe bianco  aceto balsamico  olio  

procedimento: unite in una insalatiera del songino , alcune fragole tagliate a metà, delle noci e condite con sale, pepe bianco, aceto balsamico ed olio ed otterrete un’insalata fresca e golosa che conquisterà i vostri ospiti.  

Pesto fresco di songino (senza cottura)

La consistenza del pesto di songino è molto simile a quella del pesto di rucola , ma ha sapore più delicato. Il pesto di songino si presta per la preparazione di gustose bruschette, può essere spalmato sul pane come base per deliziosi crostini o usato come condimento per la pasta.

Gli ingredienti sono: 

  • songino
  • acqua tiepida 
  • olio  sale  pepe nero 
  • anacardi ( se preferite potete sostituirli con pistacchi o pinoli)
  • grana  

Questo è il procedimento per ottenere un ottimo pesto freddo

Frullate del songino aiutandovi con dell’acqua tiepida; aggiungete un filo di olio, sale, pepe nero, anacardi e grana ed il gioco è fatto!