Menù

Bacche Di Aronia – Proprietà E Benefici Di Un Frutto così  Poco Conosciuto

Condivisioni
Leggi con attenzione

I frutti rossi sono noti per le loro importanti proprietà e sono definiti super-cibi. Tra questi alimenti entrano a farne parte di diritto anche questi frutti  ancora purtroppo  poco conosciuti: la bacche di aronia. 

Cosa sono le bacche di aronia?

Sono i frutti di un arbusto selvatico che si chiama, per l’appunto, aronia. Sono 9 le tipologie esistenti di questo arbusto, ma la specie più diffusa è la Aronia melanocarpasa ch appartiene alla famiglia delle Rosaceae. 

La bacca è simile ad un mirtillo ed è originaria del Nord America. Essendo molto resistente al gelo, l’aronia è diffusissima in Scandinavia e in Finlandia ed in Svezia viene coltivata nei giardini, anche a scopo decorativo.

Cosa contengono?

Di seguito un elenco di tutti gli elementi nutrizionali presenti nelle bacche di aronia, grazie ai quali può essere definito un super-cibo

  • acqua
  • tannini
  • proteine
  • carboidrati
  • fibra alimentare
  • ceneri
  • sodio
  • potassio
  • magnesio
  • ferro
  • calcio
  • zinco
  • manganese
  • selenio
  • iodio
  • vitamina B1
  • vitamina B2
  • vitamina B3
  • vitamina B5
  • vitamina B6
  • vitamina C
  • vitamina E
  • vitamina K
  • folati
  • beta-carotene
  • beta-criptoxantina
  • luteina
  • zeaxantina
  • acido malico
  • acido chinico
  • acido caffeico
  • acido citrico

 Le bacche di aronia contengono inoltre, poche calorie e pochi grassi che ne rendono il consumo particolarmente indicato nelle diete a regime controllato .


Quali sono i benefici delle bacche di aronia?


Tutte le sostante sopra indicate consentono alle bacche di aronia di avere molte proprietà in grado di aiutare il nostro organismo a mantenersi sano. 

Parliamone nel dettaglio:


Proprietà Antiossidanti


E’ la proprietà principale di questo frutto dato che contiene molti composti ad azione antiossidante che proteggono il nostro benessere. Questi elementi infatti, contrastano i radicali liberi e facilitano la riproduzione delle cellule sane in modo da prevenire l’insorgere di molte patologie. 

Leggi anche  Cachi: frutto di stagione che protegge il cuore


Proprietà Antitumorali


Questa proprietà è attualmente in fase di approfondimento, ma semberebbe che l’elevato contenuto di elementi antiossidati, come gli antociani, prevengano il tumore al colon. 


Occhi


I caroteni presenti nelle bacche di aronia possono ridurre lo stress che colpisce gli occhi. In questo modo si ridurrà il rischio di cataratta e di degenerazione maculare. 


Insulina


È dimostrato che l’alta quantità di fibra alimentare di queste bacche consente di controllare i livelli di insulina, la sostanza che regola la quantità di zuccheri presenti nel sangue. Proprio per questo motivo, l’assunzione di bacche previene il diabete.

Loading...


Pressione Sanguigna


Il potassio contenuto nelle bacche contribuisce a mantenere stabile la pressione arteriosa, rappresentando così un valido aiuto nella prevenzione di patologie a carico dell’apparato cardiovascolare.


Proprietà Digestive


Contenendo molte fibre, le bacche di aronia favoriscono l’attività intestinale e facilitano la digestione, combattendo la costipazione, il gonfiore addominale ed i dolori di stomaco.


Apparato Urinario


Secondo alcuni studi, le bacche di aronia sono molto più efficaci dei mirtilli contro i batteri che attaccano il tratto urinario. Questa proprietà è dovuta alla presenza dell’acido chinico.


Proprietà Antinfiammatorie


Gli antociani ed i flavonoidi contenuti nel succo delle bacche hanno proprietà antinfiammatorie: consumarle regolarmente aiuta l’organismo a tenere lontani raffreddore ed influenza.


Come possono essere utilizzate?


Il loro sapore lievemente acidulo le rende perfette nello yogurt con cereali e muesli. Sono ottime anche nei dolci o per fare delle golose marmellate. Un ulteriore modo per consumarle è come snack in comode confezioni monodose da portare con sé ovunque.


Ci sono controindicazioni?


Non sono indicate avvertenze particolari. Se ne sconsiglia tuttavia l’assunzione, in concomitanza con farmaci anticoagulanti che potrebbero entrare in contrasto con le elevate quantità di vitamina K presenti nei frutti. 



Loading...
loading...
Advertisement
Top