Menù

Fagiolini: proprietà e benefici

Condivisioni
Leggi con attenzione

Ci siamo, giugno è il mese dei fagiolini, ormai sono abbondantemente presenti nei banchi dei supermercati e possiamo iniziare a consumarne a volontà. I fagiolini fanno sono dei legumi, anche se l’apparenza estetica e le proprietà nutrizionali li accomunano alla famiglia delle verdure. I fagiolini sono ottimi alleati della linea, contengono pochissime calorie, circa 20 ogni cento grammi di prodotto, ed è per questo che sono inseriti in molti piani alimentari dimagranti. Ma i benefici dei fagiolini non si limitano a questo, vediamoli insieme.

 

  • Ricchi di vitamine: nei fagiolini sono contenute tutte le vitamine più importanti per l’organismo. Prima fra tutte la vitamina A che assieme alla luteine ed in betacarotene contrastano i radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare. Apprezzabili inoltre i quantitativi di vitamina B12 che assieme all’acido folico presente hanno una buona azione su tutto l’organismo. Sono presenti inoltre la vitamina B6, la tiamina e la vitamina C che rinforzano il corpo dall’aggressione esterne e malattie; la vitamina C inoltre contribuisce alla rigenerazione del collagene.
  • Ricchi di sali minerali: nei fagiolini sono presenti inoltre discrete quantità di sali minerali come il ferro, il manganese, il magnesio ed in potassio; quest’ultimo in particolare agisce come regolatore dei liquidi in eccesso.
  • Regolano la funzione intestinale: i fagiolini sono ricchi di fibre che aiutano quindi la corretta funzione intestinale, in questo modo sono in grado di proteggere  la mucosa del colon non lasciandola a contatto con le sostanze tossiche velocizzando il passaggio.
  • Riducono il colesterolo: proprio la presenza di fibre fa si che i livelli di colesterolo nel sangue si abbassino, favorendo così la circolazione sanguigna.
  • Sono Consigliati ai diabetici: nei fagiolini sono contenute delle sostanze in grado di abbassare i livelli di glicemia nel sangue, sono pertanto indicati e consigliati a chi soffre di diabete.
Leggi anche  Grani Antichi - Moda del Momento o Ritorno alle Tradizioni? Scopri i 10 Motivi per Consumarli

Loading...

I fagiolini non presentano controindicazioni oggettive, devono essere evitati solo in presenza di intolleranze o allergie al prodotto, ma è del tutto soggettivo. E’ bene però, prima di consumarli, lavarli con cura, poiché potrebbero essere presenti tracce di pesticidi. Infine ricordate di consumarli al giusto punto di cottura, poiché se fosse troppo cotto perderebbe gran parte delle sostanze nutritive, ma al contrario se fossero troppo crudi presenterebbero una sostanza (fasina) tossica per l’organismo.

Ora che sappiamo tutti i benefici dei fagiolini, inseriamoli più spesso nella dieta, accompagniamoli ad un primo, tagliandoli finemente e cuocendoli assieme ad altre verdure; o mangiamoli come contorno, semplicemente lessati ed insaporiti con olio, aglio ed aceto.

Loading...
loading...
Advertisement
Top