Menù

Grani Antichi – Moda del Momento o Ritorno alle Tradizioni? Scopri i 10 Motivi per Consumarli

Condivisioni
Leggi con attenzione

Si sente molto parlare di grani antichi e spesso non si conoscono bene le reali caratteristiche di esso, tanto da sembrare quasi una moda del momento. In realtà con la dicitura grani antichi si raccolgono tutti quei grani legati alle tradizioni, che non hanno subito trasformazioni e che mantengono inalterate tutte le caratteristiche proprie del grano. Sono poco conosciuti al giorno d’oggi, poiché il grano ha, nel corso del tempo, subito delle trasformazioni che rendessero le farine da esso ricavate più idonee alla lavorazione industriale, mettendo in secondo piano l’aspetto nutrizionale. Le farine sono quindi state addizionate con glutine che rende si più rapido il processo di panificazione, ma che predispone l’organismo ad una sensibilizzazione verso tutto ciò che lo contiene.

Si è giunti quindi alla necessità di un ritorno alle tradizione, alla riscoperta dei grani antichi privi di interventi industriali, ma ricchi di sapore e nutrimenti. Tra i più conosciuti c’è il Kamut, di origine olandese e divenuto addirittura un brand, ma anche in casa nostra abbiamo grani antichi di tutto rispetto, il più conosciuto è  il Senatore Cappell, ma c’è anche il grano monococco, il rieti, il solina, il gentil rosso ed altri ancora. Ma andiamo più nello specifico e comprendiamo i motivi per cui è bene consumarli, ne abbiamo raccolti ben 10.

Loading...

Perché consumarli

  1. Genuinità: nella coltivazione dei grani antichi non intervengono quelle alterazioni che i grani finalizzati all’industrializzazione, non subiscono quindi modificazioni genetiche o alterazioni di sorta. Ne è a prova l’irregolarità dei chicchi e la resa minore rispetto al grano industrializzato.
  2. Sono meno raffinati:  la macinazione dei grani antichi avviene principalmente a pietra, rendendo così la farina semi-integrale.
  3. Meno glutine: non subendo alterazioni la conseguenza è che i grani antichi contengono molto meno glutine rispetto ai grani industrializzati. Mantengono quindi ben bilanciati i quantitativi di amido e di glutine.
  4. Evitano intolleranze: questo bilanciamento va a beneficio del dilagare di intolleranze al glutine dovuto ad un eccessivo consumo di farine addizionate. Tuttavia è bene precisare che chi è affetto da celiachia dovrà starne alla larga poiché, anche se in minor quantità, vi è sempre la presenza di glutine.
  5. Più sapore: i grani antichi hanno molto più sapore rispetto a quelli industrializzati, è più profumato e la migliore qualità derivante dal lavoro di piccole aziende si riflette sul sapore.
  6. Sono più digeribili: il fatto di avere molto meno glutine rende i prodotti realizzati con le farine antiche più leggeri, quindi permette una maggiore digeribilità.
  7. Filiera corta: la produzione di grani antichi segue una filiera corta, sono infatti le piccole aziende che si occupano della loro produzione ed il processo li limita a poche fasi, permettendo così di conoscere il reale luogo di provenienza del grano.
  8. Aiuto alle piccole aziende: la conseguenza di una filiera corta è un importante aiuto alle piccole aziende che, pur di mantenere il prodotto su alti standard di qualità, faticosamente affrontano la concorrenza di produzioni su larga scala.
  9. Tutelare le biodiversità: oltre alla concorrenza i produttori devono far i conti con i costi elevati di una lavorazione che permetto poca resa. Questo comporterebbe la scomparsa dagli scaffali di prodotti di alta qualità a beneficio di quelli industriali, sicuramente dai costi più contenuti, ma poveri d nutrimenti. È bene quindi di tanto in tanto consumare prodotti realizzati con grani antichi.
  10. Valore storico e culturale: vicino alla tutela della biodiversità dobbiamo mettere anche la tutela del valore storico e culturale. Non dobbiamo dimenticare infatti che in passato questo grani erano la principale fonte di sostentamento, diversi da regione a regione, ma comunque fondamentali. Possono essere definiti quindi un patrimonio da tutelare per non dimenticare le origini del nostro paese.
Leggi anche  Pensate che le uova facciano male alla salute? Ecco 5 motivi per cambiare idea!

Dove acquistarli?

I grani antichi non sono molto facili da reperire, proprio perché non sono prodotti su larga scala, tuttavia non è impossibile trovarli. Ci si può rivolgere ad un fornito negozio biologico, in alcuni mercati contadini oppure cercare di individuare un’azienda agricola che li produce. Infine vi sono dei negozi online specializzati.

Loading...
loading...
Advertisement
Top