Menù

La barbabietola rossa: il tubero che disintossica il fegato e previene l’anemia

Shares
Read Carefully

La barbabietola rossa è il tubero che disintossica il fegato e previene l’anemia. Come scopriremo, non sono solo queste le virtù benefiche che ha sull’organismo. La barbabietola rossa è ricca di acqua, flavonoidi, antiossidanti, sali minerali (sodio, calcio, ferro, fosforo e manganese), vitamine A, B e C. Andrebbe sempre inserita nell’alimentazione quotidiana.

La barbabietola (Beta vulgaris) nota anche come rapa rossa, è inoltre molto versatile in cucina. Puoi consumarla sia cruda (e in questo caso aiuta anche la tua linea) che cotta. Si possono mangiare le foglie, anch’esse sane e nutrienti. La barbabietola arricchisce l’insalata o si utilizza per cucinare dei gustosi risotti. Si può saltare in padella o cuocere al forno: si presta tanto a piatti dolci che salati, visto che ha un sapore molto amabile.

Scopriamo insieme quali sono i vantaggi per la salute che derivano dall’assunzione della barbabietola rossa.

Quali sono le virtù e i benifici per la salute della rapa rossa? 

barbabietola rossa

Abbassa la pressione sanguigna

Se soffri di pressione alta la barbabietola può essere una tua grande alleata. Infatti è stato dimostrato che appena poche ore dopo averne bevuto il succo la pressione sistolica diminuisce di almeno 4 punti.

Apporta energia all’organismo

Invece di ingurgitare quei bibitoni energetici quando devi fare allenamento o andare in palestra, bevi un bel bicchiere di succo di barbabietola. Infatti ti darà un importante contributo in termini di energia.

Combatte l’infiammazione dei tessuti

Nella barbabietola si trova una sostanza chiamata betaina, che in natura si trova solo in questi ortaggi. La betaina ha il pregio di contrastare le infiammazioni dei tessuti dell’organismo. Questo ha effetto protettivo contro le patologie cardiovascolari e contro i tumori.

Ha proprietà antitumorali

I fitonutrienti contenuti nelle barbabietole, che le conferiscono il tipico colore cremisi scuro, sono validi alleati contro il cancro. È stato dimostrato che l’estratto di barbabietole riduce le formazioni tumorali in vari animali, se somministrato in acqua, mentre sono stati condotti studi sull’estratto della radice per trattare i tumori al pancreas, seno e prostata.

Rallenta l’invecchiamento cellulare

Abbiamo già detto che nella barbabietola ci sono molti antiossidanti, i quali riducono lo stress cellulare. Da questo punto di vista, quindi, la barbabietola è un eccellente “elisir di giovinezza” che ha effetto anche sull’aspetto esteriore della pelle.

Aiuta chi soffre di anemia

Se hai carenza di ferro, bere il succo di barbabietola a digiuno, aggiungendo un po’ di succo di limone, ti aiuterà a reintegrare questo minerale di cui l’ortaggio è ricco.

Aiuta le funzioni epatiche

I nutrizionisti consigliano il consumo della barbabietola soprattutto al cambio di stagione, in quanto il suo elevato contenuto di sali minerali e antiossidanti aiuta il fegato a svolgere meglio le sue funzioni. Ha quindi un effetto disintossicante molto potente sull’organismo.

Inoltre, ha proprietà diuretiche; allevia i disturbi mestruali e i fastidi della menopausa. Non meno interessante, è un ortaggio dietetico: in 100 grammi ci sono solo 20 calorie. Contiene molto acido folico ed è per questo consigliata durante la gravidanza. Ma attenzione, perché non è indicata a chi soffre di gastrite e di diabete!

Succo di barbabietola

succo di barbabietola
Photo Credits.juicingcollection.com

Ecco come preparre un succo che ci aiuterà a migliorare notevolmente la salute del fegato e del sistema immunitario e che ha anche azione antianemica.

Occorrente:

  • una barbabietola rossa
  • un mazzetto di crescione
  • una carota
  • il succo di un’arancia

Taglia a pezzetti la barbabietola e la carota e tritale usando un frullatore, dopo averle sbollentate e fatte freddare. In alternativa puoi usare un estrattore di succhi. Aggiungi il succo di un’arancia e insaporisci con le foglioline di crescione.

Bevi il succo al mattino a digiuno per un paio di settimane, poi sospendi il trattamento che potrai riprendere a cicli. In questo modo userai al meglio la barbabietola rossa, il tubero che disintossica il fegato e previene l’anemia.

Loading...
Advertisement
Top