Quante diete hai provato in vita tua , e di quante hai sentito parlare in termini più o meno lusinghieri? Alcune diete vanno di moda per un periodo, poi si scopre che sono dannose per la salute; altre vengono portate in auge dai Vip, ma sembrano non aver alcun effetto sui comuni mortali.

Te lo diciamo spesso, ma te lo ripetiamo: devi sempre stare molto attenta quando segui una dieta . Alcune privano il corpo di sostanze nutritive fondamentali per un periodo di tempo troppo prolungato, e questo può nuocere alla tua salute.

Quando il sovrappeso è grave, quindi si parla di obesità è necessario rivolgersi ad un dietologo . Ma se hai solo qualche chilo in più e un po’ di pancetta, e vuoi ritrovare il peso forma, non ha senso affamarsi o farsi del male, non trovi? Meglio seguire un regime alimentare equilibrato che, con il tempo, unito ad un moderato esercizio fisico, consenta di stare meglio con il proprio corpo.

Questo è quello che promette la  “dieta del semaforo” : non un dimagrimento immediato, ma reale e duraturo . Questa dieta, infatti, non fa perdere solo “peso”, ma fa realmente smaltire il grasso in eccesso accumulato.

Fonte: healam.com share

LE REGOLE DELLA DIETA DEL SEMAFORO

Forse ti chiederai il perchè di questo curioso nome, che fa più pensare al codice della strada che ad una dieta dimagrante. Il motivo sta nel fatto che essa si basa su una rigida classificazione degli alimenti in tre categorie, contrassegnate dai tre colori del semaforo.

I cibi “rossi” sono quelli che vanno assolutamente evitati, specie nella prima fase della dieta. I cibi “gialli” sono consentiti, ma solo con molta parsimonia. I cibi “verdi” sono quelli ammessi sempre e comunque.

I pasti da consumare nel corso della giornata devono essere tre . Mai saltare la colazione, fondamentale per mettere in moto correttamente il metabolismo del corpo . Sono concessi anche due spuntini.

Fonte: www.rd.com share

I CIBI ROSSI

Gli alimenti che la dieta del semaforo vieta di consumare sono cibi grassi, come la pancetta, il burro, le salsicce e i formaggi grassi. Inoltre non bisogna mangiare pane bianco e riso bianco , crackers, mais e patate. A colazione niente biscotti nè marmellata . No all’anguria in estate e no agli alcolici, rigorosamente vietati eccezion fatta, come vedremo, che per il vino rosso.

Fonte: www.seton.co.uk share

I CIBI GIALLI

Gli alimenti che puoi mangiare, ma con molta parsimonia, sono la carne di agnello e di maiale, le uova e la pasta cotta al dente. Attenzione anche ai kiwi e alle banane , alle arachidi e al latte parzialmente scremato. Bevi con moderazione i succhi di frutta non zuccherati e il vino rosso, unico alcolico consentito in piccole quantità (un bicchiere a pasto).

Fonte: www.extracrispy.com share

I CIBI VERDI

Puoi consumare senza remore i legumi, il riso integrale e quello basmati, funghi e spinaci. Via libera alle carni bianche, di pollo e tacchino, e ai pesci magri come il merluzzo. Puoi mangiare la frutta di colore rosso, oltre che le arance, le mele e le pere.

Fonte: Alibaba

Questa dieta non ti costringe a rinunciare a tutto ciò che ti piace ma ti costringere a mangiare in modo sano ed ipocalorico . I risultati appariranno dopo qualche settimana, ma non riacquisterai tanto facilmente i chili che riesci a perdere!