Le unghie ingiallite sono una  alterazione cromatica delle unghie , chiamata tecnicamente Xantonichia.   Queste rappresentano un inestetismo abbastanza comune che può interessare sia gli uomini che le donne. 

Ad esserne colpite non sono solo le unghie delle mani, ma anche quelle dei piedi e ciò che ne determina la variazione di colore  può essere riconducibile a diverse cause.

Fattori che causano l’ingiallimento delle unghie

Tra le cause più frequenti, ne ricordiamo alcune relativamente banali come ad esempio l’utilizzo di agenti chimici (detergenti o solventi) o l’uso di smalti per unghie di scarsa qualità che a lungo andare possono inoltre determinare un progressivo cambiamento strutturale della lamina unguele. rendendo le unghie più fragili e facilmente soggette a sfaldamento .

Sappiamo che le unghie riflettono il nostro stato di salute pertanto qualsiasi variazione di colore e consistenza può essere legata alla presenza di alcune patologie e nel caso delle unghie ingiallite , può indicare patologie di tipo metabolico (diabete), disturbi a carico delfegato e apparato respiratorio, oppureinfezioni micotiche.

In tal caso è sempre consigliabile consultarsi con il proprio medico di fiducia.

Altri fattori altrettanto importanti che influiscono sulla colorazione e la salute delle unghie sono da ricercarsi nell’alimentazione, dove la carenza di alcuni principi nutritivi , in primis vitamine e sali minerali , contribuiscono a renderle fragili e di colore giallo , oltre che ad alterarne la forma e il fisiologico processo di crescita.

Anche il tabagismo e l’onicofagia sono fattori determinanti per la salute delle unghie.

Se le tue unghie presentano questa discromia e con l’aiuto del medico hai escluso la presenza di patologie, esistono diversi rimedi naturali e soluzioni casalinghe per sbiancarle e farle tornare al loro colore originario.

Loading...

Come sbiancare le unghie ingiallite con i rimedi naturali

Aceto

Questo ingrediente è particolarmente efficace per il trattamento delle unghie in caso di onicomicosi , ossia infezione da funghi. Di conseguenza, una volta eliminata la causa dell’ingiallimento le tue unghie torneranno al loro colore naturale. 

Versa in parti uguali acqua e aceto (1–2 tazze per ognuno) in un catino o in una ciotola e immergi i piedi o le mani nella soluzione per 10-20 minuti due volte al giorno.

Succo di limone

Al limone sono riconosciute proprietà sbiancanti e disinfettanti e il suo succo acidulo contribuirà a risolvere il fastidioso inestetismo.

Immergi le unghie all’interno di una ciotola dove avrai versato succo di limone assoluto, e lasciale in ammollo per 15 minuti. Con l’aiuto di uno spazzolino morbido sfrega delicatamente le unghie e al termine risciacqua con acqua tiepida.

Per aumentarne l’efficacia di questo rimedio puoi aggiungere al succo di limone una piccola quantità di bicarbonato e realizzare una pasta da applicare direttamente sulle unghie.

Tea Tree

Applica sulle unghie aiutandoti con un tampone di cotone alcune gocce di tea tree e ripeti il trattamento due volte al giorno, fin quando non noti miglioramenti e la sgradevole colorazione giallastra sarà scomparsa.

Acqua Ossigenata al 3%

Questa procedura è leggermente più aggressiva e non deve essere usata spesso. 

Può essere utilizzata assoluta o in associazione con il bicarbonato di sodio, in tal caso è necessario preparare una pasta da applicare direttamente sulle unghie mescolando 3 cucchiai di bicarbonato e 1 cucchiaio di acqua ossigenata.  Dopo l’applicazione lascia agire un paio di minuti e risciacqua con acqua tiepieda per rimuovere tutti i residui.

Non dimenticare di stendere un velo di crema idratante su mani e unghie.

Come prevenire l’ingiallimento delle unghie

  • Alimentazione e stile di vita: per la salute delle unghie è fondamentale adottare uno stile di vita sano, basato su una alimentazione equilibrata che prevede il consumo di frutta e verdure fresche, ricchi di vitamine e sali minerali
  • Indossare guanti protettivi : è sempre buona norma, durante la manipolazione di detersivi o sostanze chimiche indossare i guanti di gomma, non solo per proteggere le unghie ma anche per scongiurare il rischio di allergie o fenomeni irritativi.
  • Usare prodotti di qualità  per la manicure : evitare per quanto possibile l’uso di prodotti di scarsa qualità per la manicure, così come l’uso prolungato di gel e smalti semipermanenti.
  • Prevedere periodi in cui lasciare le unghie al naturale (senza gel o ricostruzioni): nonostante per molte donne sia una abitudine irrinunciabile è opportuno intervallare periodi in cui lasciare che le unghie ’respirino’ e soprattutto affidarsi a personale tecnicamente competente in grado di valutare la salute dell’unghia e la presenza di eventuali micosi.