Il tempo trascorso nel proprio giardino o in un bel parco è un modo meraviglioso per trascorrere il pomeriggio. 

Stando in mezzo alla natura però, potrebbe capitare di essere punti da alcuni insetti: la puntura più comune è quella delle api.

Quante persone vengono punte, soprattutto nel periodo estivo, dalle api – ma anche vespe  e si ritrovano una parte del corpo arrossata, gonfia, dolente e con un bel pungiglione al centro?

Di seguito vi consigliamo i 3 passaggi fondamentali al fine poter trovare un sollievo immediato:

1

Intervieni immediatamente seguendo questi passaggi 

Rimuovere il pungiglione

La primissima cosa da fare, e la più importante, è togliere il pungiglione dalla pelle tenendolo ben saldo con le unghie oppure con l'aiuto di una pinzetta per le sopracciglia.

Lavare la zona

Dopo aver estratto il pungiglione, sarà necessario lavare l'area colpita con sapone ed acqua fredda : il sapone aiuta a lavare via ogni residuo di sporco e veleno, mentre l'acqua fredda avrà azione sulla pelle. Asciugate poi senza sfregare.

Verificare le possibile presenza di allergia

Prestate molta attenzione ad eventuali sintomi di una reazione allergica in quanto possono manifestarsi a distanza di tempo ed essere pericolose.

Questi sono i segnali a cui dovete sempre prestare molta attenzione in caso di anafilassi (forte reazione allergica):

  • difficoltà respiratoria o respiro affannoso

  • gonfiore delle labbra, della lingua, del viso o della gola

  • vertigini, svenimenti o cali di pressione

  • reazioni cutanee come orticaria, prurito o pallore

  • nausea, vomito o diarrea

  • irrequietezza ed ansia

Chiamare i soccorsi

Se siete in presenza di una reazione allergica, rivolgetevi immediatamente ai soccorsi oppure al proprio medico curante. Mentre siete in attesa, chiedete al medico se potete utilizzare degli antistaminici per sopperire all'attesa.


2

Provare con i Rimedi Casalinghi

Applicare il ghiaccio sulla zona

Mettere del ghiaccio sulla parte lesa oppure mettetela sotto l'acqua corrente freddissima. Il ghiaccio avvolgetelo in un asciugamano anziché poggiarlo direttamente sulla pelle per evitare di arrossarla ed irritarla ancora di più; restare in questa posizione per 20 minuti . Se notate che, dopo la prima applicazione, la pelle è ancora arrossata e dolorante, ripetete l'operazione.

Alzare il braccio o la gamba

Se si è stati punti sul braccio o sulla gamba, portare l'arto in alto e sostenerlo con l'aiuto di alcuni cuscini. Questa operazione allevia la sensazione di dolore ed il gonfiore.

Fare una pasta di bicarbonato

Unire acqua ed un cucchiaio bicarbonato fino ad ottenere una pasta omogenea, applicarla sulla parte interessata e lasciarla asciugare. Se questa azione verrà eseguita rapidamente, la pasta estrarrà il veleno ed allevierà il dolore.

Applicare del miele sulla puntura

Mettere un po' di miele sulla punta delle dita e spalmarlo sulla parte che è stata punta. Il miele veniva tradizionalmente utilizzato per le sue qualità antisettiche e quello puro al 100% è il più efficace.

Usare del dentifricio sul pungiglione

Applicare un po' di dentifricio sull'area dolente. Questo potrebbe creare una sensazione di formicolio, ma non c'è da preoccuparsi. Potete applicarlo quante volte volete.

Tamponare con dell'aceto di sidro di mele

Bagnare del cotone con un po' di aceto di sidro di mele e tamponare la puntura. Sentirà una sensazione di bruciore momentanea, ma sentirete presto un senso di sollievo.

3

Usare I Medicinali

Usare dei medicinali da banco

Dopo aver chiesto consiglio al farmacista può essere una buona soluzione al fine di alleviare il dolore . Chiedere al proprio medico od al farmacista qual è la medicina più indicata, soprattutto se si hanno problemi al fegato od ai reni, e seguire attentamente le istruzioni.

Applicare una crema al cortisone

Adoperare una crema al cortisone sulla zona rossa e gonfia in modo tale da ridurre dolore ed infiammazione , seguendo le istruzioni. Riapplicare la crema dopo alcune ore se necessario.

Tamponare con una lozione calamina

Questo aiuta ad eliminare il veleno della puntura d'ape. E' semplicemente necessario tamponare la parte colpita con un batuffolo di cotone imbevuto. Riapplicare dopo quattro ore se necessario. La lozione calamina con analgesico è considerata la più efficace.

Assumere antistaminici

Se avvertite un prurito molto persistente e fastidioso attorno alla puntura d'ape, utilizzate degli antistaminici per via orale (quelli che il vostro medico curante considera i migliori per voi): il prurito svanirà rapidamente.

Questi sono i passaggi più importanti da eseguire in caso di puntura d'ape.

E voi come agite quando vi capita?



Siete Stati Punti Da Un'Ape? Ecco Come Alleviare Il Dolore Immediatamente!