La Nigella Sativa , meglio conosciuta come seme nero o cumino nero, è un’erba annuale che raggiunge un’altezza tra i 20 ed i 90 cm di altezza. I suoi fiori sono solitamente delicati e di diversi colori come il bianco, il giallo, il rosa, il blu o il viola pallido.

È una pianta utilizzata in tutto il mondo fin dall'antichità da molteplici culture indigene in campo religioso e medicinale per le sue varie proprietà benefiche.

Il seme nero è originario dell'Europa meridionale, dell'Africa settentrionale e dell'Asia sud-occidentale. Tuttavia, viene coltivato in vari paesi in tutto il mondo come l'India, la Siria, il Pakistan, la Turchia, l'Arabia Saudita, le nazioni dell'Europa meridionale ed i Paesi della zona mediterranea.

Per cosa viene usato?

Tradizionalmente, il seme nero è stato usato per trattare vai disturbi legati principalmente a malattie del sistema respiratorio, immunitario, digestivo o cardiovascolare.

Ad esempio, nella cultura indù ed in quella araba, i semi neri ed il loro olio fungono da cibo e medicinali. Per questo motivo, è stato chiamato il  seme della benedizione .

Nei paesi del sud-est asiatico e del Medio Oriente veniva usato per curare malattie come reumatismi, patologie infiammatorie, bronchiti ed asma.

Come può essere usato?

Il seme nero può essere utilizzato in diversi modi:

Macerato
Quando si esegue questo processo di tintura, vengono estratti i principi attivi dei semi.
Questo prodotto si usa in caso di indigestione, perdita di appetito, diarrea, dismenorrea, amenorrea, idropisia ed eruzioni cutanee.

Olio
In questo caso, l'olio viene utilizzato come antisettico ed analgesico di un’area specifica del corpo.

Semi
Consumare i semi tostati di Nigella Sativa è utile per contrastare i fastidi causati dal vomito.

Quali sono le proprietà del seme nero?

La Nigella Sativa è una delle piante medicinali più studiate negli ultimi anni. Ci sono, difatti, numerosi studi scientifici che assicurano che consumare il seme nero in modo equilibrato può aiutare a migliorare la tua salute.

Tra le principali sostanze curative presenti nel seme c'è il timochinone , il principale componente bioattivo dell'olio essenziale. Tra i vari elementi che compongono il seme, puoi trovare anche la  alfa henderina , una sostanza idrosolubile che funge da agente antitumorale.

In termini di composizione, oltre al suo elevato contenuto in proteine , grassi , carboidrati e fibre , i semi di Nigella Sativa contengono una buona quantità di varie vitamine e minerali come il potassio, lo zinco ed il ferro.

Allo stesso modo, questi semi contengono acidi insaturi, principalmente acido linoleico ed acido oleico, oltre ad acidi grassi saturi in misura minore.

Tutte queste sostanze, consentono ai semi neri di avere proprietà antidiabetiche, antimicrobiche, antinfiammatorie ed  antispasmodiche . Tali semi fungono anche da  broncodilatatori e gastroprotettori .

Precauzioni

Come ti ho detto poco fa, il seme nero ha un incredibile potenziale nutrizionale, oltre che medico.

Tuttavia, è importante ricordare che, poiché il suo consumo può anche avere alcuni effetti collaterali a seconda dei casi:

Gravidanza
Il consumo durante questo stato è proibito poiché l'erba può influenzare le normali contrazioni dell'utero.

Reazioni allergiche
In alcune occasioni, l'uso dei semi neri può causare anafilassi, cioè reazioni allergiche che provocano infiammazione alle vie respiratorie.
Possono anche apparire allergie cutanee in alcune parti del viso come labbra, lingua e bocca accompagnate da orticaria, vertigini e nausea.
Questa condizione è fatale se non viene affrontata molto tempestivamente. Per questo motivo, è necessario prestare particolare attenzione alla sua amministrazione ed agli effetti che esso produce su ciascuna persona.

Interazioni negative
A causa delle loro proprietà antiossidanti, i semi neri potrebbero diminuire l'efficacia dei farmaci contro il cancro, tra cui la radioterapia e la chemioterapia.
Prima di consumarlo è essenziale, pertanto, consultare uno specialista.

Dermatite
In alcuni casi, il contatto con il seme può causare una reazione cutanea e pruriginosa sulla pelle. Inoltre, potrebbe causare vesciche, dolore o sensibilità nell'area con cui è stato contattato il seme.

Diminuisce la pressione sanguigna
Una delle proprietà del seme consiste nell’abbassare la pressione sanguigna ed aumentare la respirazione.
Pertanto, il suo uso non è raccomandato a coloro che soffrono di bassa pressione dal momento che il suo uso potrebbe accentuare gli effetti dell'ipotensione, causare uno shock dovuto ad un’improvvisa perdita di sangue, una grave infezione o addirittura un infarto.

In conclusione, il seme nero può essere molto utile per la salute del tuo organismo. Tuttavia, devi ricordare che l'eccesso di qualsiasi sostanza è generalmente dannoso per la salute. Pertanto, ti consiglio di consultare il tuo medico prima di assumere tale sostanza .