La stitichezza (o stipsi) è uno dei disturbi digestivi più comuni e si manifesta con la difficoltà ad evacuare regolarmente.  

In assenza di patologie diagnosticate,  questa alterazione dell’alvo,  può essere causata da un insieme di  fattori che riguardano prevalentemente il tipo di alimentazione e lo stile di vita

Infatti una dieta povera di fibre, un apporto insufficiente di liquidi, una scarsa  attività fisica e soprattutto negli anziani un allettamento prolungato , sono elementi che non favoriscono i movimenti intestinali (peristalsi)  e di conseguenza il normale transito delle feci .

Coloro che soffrono di stitichezza oltre a dover fare uno sforzo maggiore quando vanno in bagno, perchè il materiale fecale risulta essere più duro a causa di un maggior assorbimento di acqua a livello del colon, patiscono anche il dolore addominale , un forte senso di pesantezza, difficoltà digestive e l’ accumulo di gas nello stomaco e nell’intestino.


Leggi anche: 6 consigli per alleviare i sintomi della colite in modo naturale

Di per sé la stipsi non conduce a gravi conseguenze, ma può rappresentare un campanello d’allarme da non trascurare per la diagnosi di alcune malattie acute (occlusione intestinale) o croniche (diverticolite cronica). Pertanto se la mancata defecazione è accompagnata da altri sintomi acuti (forte dolore addominale – vomito) o persiste per  più giorni, rivolgersi al proprio medico di fiducia. 

La stipsi viene considerata talequando le evacuazioni sono inferiori a tre per settimana per oltre tre settimane: in tal caso si parla di   stitichezza cronica .

Come preparare un lassativo naturale per la stipsi

Per evitare che la stitichezza diventi cronica , è essenziale adottare abitudini che aiutino la peristalsi e il transito intestinale del cibo digerito, soprattutto quando questa condizione è nella fase iniziale.

A tal fine, vorrei condividere con te un lassativo naturale  a base di prugne che grazie al suo alto contenuto di fibre, favorisce l’evacuazione limitando il consumo di farmaci.

Questo composto fai–da–te per il trattamento della stitichezza è un rimedio  efficace in grado di  regolarizzare l’alvo ed  emulsionare le feci rendendole più morbidecosì da facilitarne l’espulsione.

Esso si ottiene dalla combinazione di prugne secche  e succo di limone,  due ingredienti ricchi di fibre e di principi  antinfiammatori .

I vantaggi di questo lassativo naturale sono:

  • è più economico di molti lassativi commerciali;
  • non contiene sostanze chimiche aggressive;
  • non produce effetti collaterali indesiderati;
  • può essere preso più volte alla settimana;
  • fornisce un'energia extra e nutrienti per il corpo.

Ingredienti:

  • 10 prugne
  • succo di un limone
  • ½ bicchiere d'acqua (100 ml)
  • frullatore
  • barattolo di vetro con coperchio

Preparazione

Metti le prugne nel bicchiere del frullatore ed aggiungi il succo di un limone e mezzo bicchiere d'acqua. Miscela gli ingredienti per 2 o 3 minuti fino ad ottenere un prodotto omogeneo e denso che deve essere conservato in frigorifero in un barattolo di vetro con un coperchio.

Come assumere il lassativo di prugne e limone per andare in bagno regolarmente  

 – e stai attraversando un periodo di stitichezza , consuma 3 cucchiai di sciroppo prima di colazione, 3 cucchiai a metà mattina e 2 cucchiai nel pomeriggio. 

– se soffri di stitichezza cronica  consuma dosi più elevate fino al ripristino della normale funzione intestinale.– per prevenire la stitichezza e andare in bagno con regolarità, prendi 2 o 3 cucchiai di lassativo al giorno.

Tieni presente che, oltre all’assunzione di questo lassativo, dovresti rivedere le tue abitudini alimentari per eliminare i prodotti che potrebbero influenzare la regolarità intestinale, come la farina raffinata, lo zucchero, gli insaccati, i fritti, le conserve e gli alimenti ricchi di sale.

Inoltre, cerca di aumentare il consumo di acqua, di alimenti ricchi di fibre e uno stile di vita che prevede movimento e attività fisica: la sedentarietà è l’alleata numero uno della stitichezza.