Quando pensiamo al benessere del nostro corpo spesso non ci soffermiamo abbastanza a considerare i piedi , che invece sono fondamentali per la nostra salute complessiva. Quante cose facciamo con i piedi? Corriamo, camminiamo, saltiamo. Essi sono sottoposti a sforzi continui, e se si ammalano non possiamo nemmeno stare in posizione eretta.

Una patologia che potresti contrarre a livello del piede si chiama fascite plantare . Come fa intuire il suo stesso nome, riguarda la pianta del piede, e in particolar modo quelle fibre che uniscono il tallone alle dita. Può capitare che tali fibre vengano sollecitate in modo eccessivo, si infiammino e si gonfino.

Fonte: medicinafisica.it

CAUSE DELLA FASCITE PLANTARE

Statisticamente è stato provato che sono le donne che si ammalano più facilmente di fascite plantare , anche se è un disturbo che può colpire tanto gli uomini che le donne. La pianta del piede inizia a dolere e far male o per uno sforzo eccessivo , e questo accade soprattutto a chi pratica sport o anche per il motivo opposto.

Chi infatti fa una vita sedentaria ed è sovrappeso rischia ugualmente di contrarre la fascite, così come chi indossa scarpe non adatte alla conformazione del suo piede. Un’altra causa può esser una debolezza congenita dei muscoli delle gambe , che sovraccarica il piede facendolo infiammare.

SINTOMI DELLA FASCITE PLANTARE

Se ci si ammala di fascite plantare si può provare dolore o nella zona del tallone o nella zona dell’avampiede, sotto all’alluce . Molto spesso il decorso prevede che il dolore si sposti dal calcagno fino a tutta la fascia plantare. Per avere una diagnosi esatta è bene rivolgersi al proprio medico di fiducia.

Fonte: canberrapodiatry.com.au share

RIMEDI NATURALI PER LA FASCITE PLANTARE

Il medico sicuramente darà una cura adeguata, ma se si vuole provare a far passare il dolore e il gonfiore con dei rimedi naturali ci sono alcune terapie che si possono tentare, prive di controindicazioni ed efficaci nella maggior parte dei casi. Ecco quali sono i rimedi naturali che puoi adottare per prenderti cura dei tuoi piedi affetti da fascite plantare.

Loading...

MASSAGGI CON ACETO DI MELE, OLIO ESSENZIALE DI COCCO O DI ROSMARINO

Di per se il massaggio è un metodo molto efficace e anche piacevole di allentare la tensione plantare, far sgonfiare il piede e alleviare il dolore. Massaggiando la pianta del piede, infatti, si rimette in circolazione in sangue.

Inoltre, se si usa per il massaggio l’aceto di mele, o l’olio essenziale di cocco o quello di rosmarino , i principi attivi benefici contenuti in queste sostanze aiuteranno ad ottenere un miglioramento ancora più rapido. 

L’ideale è fare il massaggio alla sera prima di andare a letto , in modo da poterne ottenere i massimi benefici.

PEDILUVIO CON I SALI DI EPSOM

Il sale di Epsom, detto anche sale inglese , si può acquistare in farmacia. Sono noti i suoi effetti benefici contro i dolori articolari, ma è molto efficace anche contro la fascite. Basta metterne un pugno in una bacinella piena di acqua tiepida e poi fare un pediluvio di una ventina di minuti.

Fonte: pinkblog.it

IMPACCO CALDO DI SEMI DI LINO

Il calore benefico aiuta ad alleviare il dolore, e le virtù dei semi di lino contribuiscono a mandare via il gonfiore. Prendi un fazzoletto di cotone e riempilo di semi di lino mescolati con un po’ di sale. Scalda il fazzoletto mettendolo in forno o su un termosifone per qualche minuto, poi applicato sulla pianta del piede.

Questo rimedio è ancora più efficace se combinato con il massaggio plantare.

INFUSO DI CURCUMA, CAMOMILLA E ZENZERO

La fascite plantare si può combattere anche con un rimedio che va assunto per via orale. Si tratta di un infuso di curcuma, zenzero e camomilla.  Metti in un bicchiere di acqua bollente una bustina di camomilla, un cucchiaio di curcuma e mezzo di zenzero.

Lascia riposare per qualche minuto, poi filtra il tutto e bevine due o tre tazze al giorno , addolcito con miele, se preferisci. Le proprietà antiinfiammatorie della curcuma e dello zenzero, e quelle lenitive della camomilla, calmeranno il dolore. Questo infuso è indicato anche nel caso di dolori articolari.

STIRAMENTO DEL PIEDE

Quando si soffre di fascite plantare è normale che si tenda a tenere il piede a riposo, perché se lo si muove fa male. Però questo non è affatto il modo migliore per combattere l’infiammazione: al contrario, bisognerebbe fare degli stiramenti plantari

Mettiti seduta in terra e stendi le gambe davanti a te, poi afferra con le mani le dita dei piedi e tirale verso di te . Sentirai dolore, ma in questo modo accelererai il processo di guarigione.

Cura sempre i tuoi piedi: dal loro benessere dipende anche quello di tutto il tuo corpo!