Uno dei maggiori mali della contemporaneità è la depressione . Moltissime persone in tutto il mondo occidentale ne soffrono in modo grave; essere depresso significa non riuscire a svolgere le attività quotidiane con normalità , provare apatia, non avere lo stimolo di reagire e persino di uscire di casa.

Ancora di più sono le persone che soffrono di disturbi umorali in modo più o meno lieve: ansia e attacchi di panico sono causati dall’elevato livello di stress che ci troviamo a vivere costantemente. Lo stress nuoce anche al fisico, quindi va contrastato in ogni modo possibile.

Chi si ammala di depressione in modo grave di solito riceve dal medico una terapia farmacologica che può alleviare i sintomi, per quanto non possa curare le cause profonde di questo malessere. Se però la tua situazione non è così grave, e vuoi solo trovare qualche metodo per migliorare occasionalmente il tuo umore e il tuo stato d’animo, le scienze omeopatiche ti possono aiutare.

Fonte: telegraph.co.uk

LE ERBE DEL BUONUMORE

Le chiamiamo banalmente “erbe del buonumore”: si tratta di piante conosciute da centinaia di anni in erboristeria per le loro proprietà, capaci di agire sul corpo umano in modo positivo . Ci sono erbe capaci di far passar il mal di gola, o di testa, o di far passare l’indigestione: ci sono poi erbe che migliorano lo stato d’animo.

LA LAVANDA

La lavanda, che di solito usiamo per profumare i cassetti della biancheria, non ha un buon profumo solo per il bucato. Il suo aroma è in grado di calmare i nervi e alleviare lo stress . Puoi dunque usarne l’olio essenziale, mettendolo in un diffusore o versandone qualche goccia nel tuo bagno caldo. Qui puoi scoprire altri modi in cui usare l’olio di lavanda per alleviare lo stress.

LA VALERIANA

La valeriana è usata come blando calmante fin dall’antichità. Le sue radici essiccate sono infatti molto efficaci per calmare gli stati ansiosi. In erboristeria la puoi trovare anche sotto forma di compresse da assumere all’occorrenza.

L’IPERICO (O ERBA DI SAN GIOVANNI)

L’iperico è una pianta che produce dei fiori gialli e fiorisce in estate, intorno al 24 di giugno: ecco perchè è comunemente nota come “erba di San Giovanni”. Questo è forse il più potente rimedio naturale che si conosca contro l’ansia.  Anche se non può curare forme gravi di depressione, è molto utile, ad esempio, nei casi di sindrome pre mestruale e negli stati ansiosi. 

Fonte: thelivingnature.com share

Gli studi medici non hanno provato in modo univoco le sue virtù ma, in base a quanto constatato presso la School of Medicine dell’Università di Georgetown, appare molto più efficace di tutte le altre erbe medicamentose che si conoscano nella cura dei problemi di umore.

INTEGRATORI ALIMENTARI

Ci sono anche delle sostanze che troviamo in alcuni cibi che hanno un effetto positivo sugli stati d’animo, e che all’occorrenza possono essere assunte sotto forma di integratori .

Fonte: www.aptonia.it share

VITAMINE DEL GRUPPO B

Le vitamine del gruppo B agiscono sul sistema nervoso centrale , stabilizzandone il funzionamento e contribuendo quindi a placare gli stimoli eccessivi. Le troviamo nelle uova, nel pesce, nel latte e nelle verdure a foglie verdi.

VITAMINA D

Questa vitamina nel nostro corpo si forma soprattutto attraverso l’ esposizione al sole ; difatti si pensa sia in grado di curare una particolare forma di depressione detta disturbo affettivo stagionale , che colpisce durante i mesi invernali.

ACIDI GRASSI OMEGA 3

Gli acidi grassi omega 3 sono presenti in alcune specie ittiche come il salmone; sono molto efficaci contro i disturbi dell’umore poichè anch’essi, come le vitamine del gruppo B, contribuiscono al buon funzionamento del sistema nervoso.

Come sempre, ricordiamo che i nostri consigli non si devono considerare in sostituzione al parere medico , ma possono essere di sostegno alle terapie farmacologiche, o un modo naturale per provare a ritrovare la tranquillità contro lo stress quotidiano.

Gli esperti dicono anche che è di molto aiuto fare del movimento : fare almeno tre ore di blando esercizio fisico alla settimana, ad esempio camminare o correre, ha lo stesso effetto che assumere dei farmaci antidepressivi.